Quantcast
Sportello orientamento lavoro, la Cisl apre un punto a Gazzaniga - BergamoNews
Da settembre

Sportello orientamento lavoro, la Cisl apre un punto a Gazzaniga

Da settembre apre un nuovo punto a Gazzaniga. In meno di due anni, migliaia di utenti e centinaia di contratti stipulati

Riparte la stagione sindacale e la Cisl di Bergamo la avvia potenziando e riorganizzando lo “Sportello Orientamento Lavoro”, il servizio che nel volgere di due anni ha saputo offrire consulenza e assistenza a centinaia di persone, disoccupati, giovani in cerca di primo impiego, famiglie e badanti.

Con il mese di settembre, infatti, verrà rafforzata e ampliata la presenza sul territorio provinciale dello sportello: oltre ai recapiti già presenti nelle sedi di Grumello, Dalmine, Zogno, Lovere e Treviglio si aggiunge quello di Gazzaniga, che sarà aperto ogni martedì, dalle 9 alle12.
Inoltre, nella sede di via Carnovali, lo sportello “traslocherà” a piano terra, di fianco al Patronato Inas con l’obiettivo di offrire una opportunità completa a quei lavoratori che ogni anno si rivolgono al patronato per le domande di Naspi.

Nel solo 2017, le domande di Naspi presentate all’Inps dagli sportelli Inas sono state più di 13.000. Oltre ai lavoratori stagionali e della scuola, sono tante ancora le persone che perdono il posto di lavoro e pertanto hanno necessità di aiuto.

Oltre alla richiesta, seppur importante degli ammortizzatori sociale, il servizio dello sportello lavoro vuole seguire il lavoratore nella consulenza per la richiesta dell’ Assegno di Ricollocazione o della Dote Lavoro, all’orientamento di una nuova occupazione, al supporto nella costruzione del curriculum, fino alla ricerca attiva di un nuovo posto di lavoro.

Tra i “compiti statutari” dello Sportello Lavoro della Cisl, da qualche tempo figura anche il servizio dedicato in modo specifico al lavoro domestico e di sostegno, con l’obiettivo di diventare punto di incontro per le famiglie nella scelta dell’assistente familiare per il proprio congiunto o per la cura della casa.
Dal 2016 a oggi, con un trend di crescita sostanzioso registrato nei primi mesi del 2018, oltre 2500 persone sono passate allo Sportello della Cisl, per compilare il curriculum, per avviare azioni di ricerca attiva o per partecipare a corsi di formazione professionale (in collaborazione con Ial). Inoltre, sempre più persone si rivolgono allo sportello per l’ambito del lavoro di cura familiare, per il quale già un centinaio di contratti sono stati stipulati tra famiglie e badanti.

“Oggi – sottolinea Danilo Mazzola, segretario Cisl di Bergamo -, che i segnali relativi all’occupazione sono positivi e la produzione industriale è in crescita, la Cisl si assume l’esigenza di accompagnare e orientare chi oggi fa più fatica a ritrovare una occupazione, in un mercato del lavoro profondamente diverso. È opportuno che le politiche passive siano affiancate da politiche attive necessarie alla concreta ricollocazione del lavoratore. Lo Sportello Lavoro va in questa direzione e testimonia lo sforzo del nostro sindacato di essere protagonista di un contesto terri­toriale che considera il lavoro priorità inde­rogabile”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI