BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati europei giovanili, la Valcar – PBM gioisce con Marta Cavalli e Gloria Scarsi foto

Le due giovani atlete hanno conquistato rispettivamente il titolo nell’inseguimento individuale Under 23 e nello scratch juniores

Nella serata di martedì 21 agosto due stelle hanno illuminato il velodromo di Aigle: Marta Cavalli e Gloria Scarsi si sono infatti laureate campionesse europee di ciclismo su pista rispettivamente nell’inseguimento individuale Under 23 e nello scratch juniores.
Sui tre chilometri la ventenne di San Bassano in forza al team Valcar – PBM ha fatto segnare nelle qualificazioni del mattino il nuovo record italiano con un tempo di 3’30″764, migliorando la miglior prestazione tricolore appartenente ad Antonella Bellutti, mentre nella finale per l’oro la cremonese ha battuto Martina Alzini per una strepitosa doppietta targata Italia.
A pochi minuti dalla vittoria, una nuova affermazione ha permesso alla squadra di Bottanuco di gioire: a vincere è stata infatti Gloria Scarsi, diciassettenne di Pietra Ligure la scorsa settimana campionessa del mondo del l’inseguimento a squadre nel velodromo svizzero. Dopo il quarto posto iridato, la giovane atleta ligure è riuscita a superare nella volata finale la belga Shari Bossuyt e la russa Anastasia Lukashenko, ottenendo così un’importante rivincita.
“Da un punto di vista qualitativo questi risultati sono molto importanti perchè avere un gruppo di ragazze che corrono sotto i 3’35” mette equilibrio e serenità anche il quartetto. Sono tutte ragazze molto brave, compresa Marta a cui teniamo molto. Sta entrando in una dimensione superiore rispetto alla stagione passata ed è cresciuta moltissimo. Il brutto incidente avvenuto quando era junior e che l’ha vista ferma a osservare le sue compagne correre ora è tutto alle spalle. Ha solo 20 anni e questo è l’inizio di una gran bella storia da raccontare – dichiara il commissario tecnico della nazionale italiana Dino Savoldi che, oltre ad aver fatto il punto sulla gara di Marta Cavalli, è intervenuto anche su quella di Gloria Scarsi – Gloria ha preso quello in cui non ha creduto qualche giorno fa ai mondiali pista dove aveva poca consapevolezza del suo potenziale. Insomma è un bel gruppo Juniores ed U23 e raccogliamo successi in modo trasversale, è un segno evidente che abbiamo qualcosa in più rispetto alle altre nazioni”.
In campo maschile arriva una medaglia di legno nell’inseguimento individuale maschile con Daniele Plebani che, dopo il terzo posto in qualificazione, chiude la prova con un quarto posto battuto dallo svizzero Stefan Bissegger; mentre già nella giornata di mercoledì 22 agosto Gloria Scarsi proverà a giocarsi la medaglia più preziosa nell’inseguimento a squadre.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.