BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Hateboer, Zapata, Pasalic e Barrow: l’Atalanta travolge 4-1 l’Haifa, playoff vicini

Con quattro gol in terra israeliana i nerazzurri ipotecano il passaggio ai playoff di fine agosto: giovedì 16 a Reggio Emilia sarà una formalità la gara di ritorno

Più informazioni su

Fa il suo dovere l’Atalanta in terra israeliana: batte 4-1 in trasferta l’Hapoel Haifa e ipoteca il passaggio ai playoff, ultimo ostacolo prima dei gironi di Europa League.

Giovedì 16 agosto, a Reggio Emilia, sarà una formalità la gara di ritorno contro i rossoneri, che non va comunque sottovalutata per evitare figuracce a quattro giorni dal debutto in serie A.

Ad Haifa il terzo turno preliminare inizia nel peggiore dei modi con il gol di Buzaglo (7′) che zittisce i cinquanta coraggiosissimi tifosi bergamaschi volati in Israele. Ma la festa dell’Hapoel dura pochissimo perché appena dopo il 20′ l’Atalanta ha già ribaltato tutto: prima con Hateboer (18′) e poi con Zapata (23′), entrambi al primo gol in maglia nerazzurra.

Gli uomini di Gasperini fanno la partita e rischiano pochissimo, anche se Gollini deve impegnarsi un paio di volte prima dell’intervallo per evitare il pareggio.

Nella ripresa i ritmi calano ma l’Atalanta fa quello che deve: mettere in cassaforte match e passaggio del turno. Così si vede per la prima volta in nerazzurro Mario Pasalic che al 20′ si presenta ai suoi nuovi tifosi con un gol “alla Cristante”: cross di Toloi, sponda aerea di Barrow e stoccata dell’ex Milan e Chelsea bravo a inserirsi tra i difensori israeliani.

Ci pensa poi lo stesso Barrow a chiudere definitivamente i conti con il solito gol da bomber di razza che mette al sicuro il risultato, anche in vista del match di Reggio Emilia.

Giovedì prossimo al Mapei Stadium sarà una passeggiata. Ma niente figuracce.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.