BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Discese mozzafiato in mountain bike: a Piazzatorre nuova pista di Downhill foto

Creata, dopo due mesi di lavori, all’interno di una pineta e gestita direttamente da Four T Project

Più informazioni su

Dopo l’inaugurazione e i primi test della nuova pista di Downhill (sport in mountain bike che si svolge su tracciati ripidi e accidentati in discesa) creata sul monte Torcola (con partenza dal rifugio Gremei), tenutasi lo scorso fine settimana, Piazzatorre si prepara ad ospitare la sua prima Downhill Race nella giornata di domenica 5 agosto.

L’idea della pista (lunga circa 2 km) nasce circa un anno e mezzo fa, quando il gruppo Four T Project (che gestisce già da alcuni anni diverse realtà di questo tipo, ad esempio ad Aviatico), attraverso il suo vicepresidente Matteo Ghislandi, ha contattato il Comune di Piazzatorre per creare un progetto con il fine di sviluppare la disciplina della MTB sul territorio in diversi suoi aspetti, dal Downhill al All Mountain, anche attraverso un servizio di noleggio di mountain bike.

Il progetto è stato portato avanti (in collaborazione con il Comune e la società Monte Torcola) con la realizzazione di due piste: una tecnica (quella che ospiterà l’evento del weekend, che porterà nel comune brembano diversi appassionati di Downhill) ed una più turistica (che dovrebbe essere pronta per la prossima primavera), adatta ai neofiti della disciplina.

Creata, dopo due mesi di lavori, all’interno di una pineta e gestita direttamente da Four T Project, la pista (denominata “Back to the roots Track”) ospiterà, questo fine settimana, la quarta tappa del circuito National Downhill Series (che si svolge in sei diverse località, realizzato in collaborazione con la Garda Pro Bike).

L’evento è parte integrante di un progetto più ampio che farà di Piazzatorre e del monte Torcola un riferimento nella Bergamasca per gli appassionati della disciplina, anche attraverso la creazione futura di ulteriori piste per il completamento di un vero e proprio Bike Park.

“L’obiettivo a lungo termine è quello di incrementare il numero dei turisti”, spiega Gaetano Bonetti, consigliere delegato al turismo del Comune di Piazzatorre, “ma anche farci conoscere nell’ambiente della disciplina, per permettere ulteriori sviluppi nel campo professionistico: questo infatti è uno dei pochi territori nella Bergamasca con strutture adibite a questa attività”. La struttura seggioviaria, inoltre, necessita di numeri consistenti per essere messa in funzione anche nei periodi primaverile ed estivo: “a differenza dello sci, che sta regredendo come numero di utenti,” afferma Bonetti, “questo tipo di discipline è in forte espansione: per le nostre strutture, vuol dire aumentare il numero di utenze anche nel periodo giugno-ottobre”. Anche Matteo Testa, presidente di Four T Project, conferma la progettualità a lungo termine per quest’area: “quest’anno abbiamo voluto inaugurare la pista con una gara ufficiale, anche per pubblicizzare la località, ma l’obiettivo finale è quello di realizzare un vero e proprio Bike Park”.

Gli organizzatori hanno constatato una reattività altissima ed una risposta positiva a partire dalle pagine Facebook che promuovono la gara, elementi che fanno ben sperare per la buona riuscita dell’evento.

La pista sarà aperta agli iscritti da venerdì 3 agosto, quando si terranno le prove libere, che proseguiranno anche il giorno successivo, fino alla competizione vera e propria di domenica. Sabato sera, inoltre, a partire dalle 17.00, presso l’albergo Le Pinete, si terrà il party ufficiale dell’evento, con grigliata, dj set ed un ollie contest (gara in cui si effettua un salto dell’asta “particolare” con le mountain bike).

Per ulteriori informazioni, consultare le pagine Facebook di Team Four T Project e Piazzatorre – Alta Val Brembana.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.