BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo Segreta: la palude di Brivio, un paradiso nascosto a due passi dalla città

Cosa scopriamo oggi con l'appuntamento domenicale con la rubrica "Bergamo Segreta" curata da Marco Cangelli, studente di Storia?

Più informazioni su

“Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno […]” con questa frase si aprono i “Promessi Sposi”, con quel lago che ha fatto innamorare Alessandro Manzoni e da dove ancora oggi fuoriesce il fiume Adda prima di gettarsi nuovamente nel piccolo lago di Olginate e riuscire nuovamente all’altezza di Brivio.

Proprio lì, a cavallo fra i comuni di Calolziocorte, Monte Marenzo, Brivio e Cisano Bergamasco, il fiume che Renzo con tanta fatica ha attraversato, si espande nella pianura e costituisce quella che viene chiamata la palude di Brivio, unica zona paludosa presente sul territorio bergamasco di tale estensione.

Ambiente esteso su ben 265 ettari, contiene in sé diverse tipologie di habitat, da boschi igrofili di ontani neri passando per greti e saliceti tipici delle sponde di un fiume giungendo fino ai canneti e cariceti che caratterizzano le paludi, dove crescono ninfee e nannufari. Un’oasi quasi incontaminata, che un tempo si divideva in varie isole, oggigiorno sempre meno visibili a causa dell’erosione del fiume; e che diviene rifugio per anfibi rari quali il tritone crestato italico e la rana di Lataste e rettili come la testuggine palustre europea.

Paradiso per gli uccelli, è possibile avvistare specie vulnerabili quali il martin pescatore o il falco di palude, mentre se si è particolarmente fortunati si possono scovare esemplari di aironi cenerini, tarabusini, porciglioni o voltolini appollaiati sulle rive, quando nel frattempo cigni reali, folaghe, fischioni, alzavole, codoni, marzaiole e mestoloni pescano nel bacino lacustre.

La palude non è di facile accessibilità, se non partendo dal porto di Brivio risalendo il sentiero ciclabile che costeggia l’Adda fino ad Olginate, mentre sul versante bergamasco si può raggiungere la palude all’altezza della località di Bisone, nel comune di Cisano Bergamasco. Se volete passare una giornata all’insegna della natura e del silenzio, passate per la palude di Brivio e scoprirete un paradiso che l’uomo non ha ancora raggiunto.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.