BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Madonna della Scopa, la storia della festa di agosto a Osio Sopra

È un'antica storia quella che riguarda la Madonna della Scopa

Più informazioni su

Dal 4 al 19 agosto ad Osio Sopra si terrà la festa della Madonna della Scopa. Come da tradizione sabato 4 alle ore 18 la statua della Madonna verrà portata dal santuario – “la sua Casa”, per dirlo come gli abitanti del paese – alla chiesa parrocchiale in processione dove resterà per 15 giorni.

Tutte le sere ci sarà la possibilità di due benedizioni dei bambini, la prima al termine della Messa alle ore 20, la seconda alle ore 22 seguita dalla preghiera completa. Il clou delle celebrazioni, sarà il 15 agosto, giorno dell’Assunta, in cui, alle ore 18, la statua della Madonna della Scopa verrà portata in processione per le vie del paese dagli osiensi che fanno a “gara” per avere l’onore e l’onere di trasportare sulle proprie spalle l’effige. Infine, domenica 19 la Madonna verrà riportata al suo santuario, partendo dalla chiesa parrocchiale alle ore 20.

È un’antica storia quella che riguarda la Madonna della Scopa e racconta che, in tempi molto lontani, nel luogo dove ora sorge il santuario dedicato a lei dedicato, si trovava una cappella campestre dedicata a Maria. Il luogo, localizzato in aperta campagna, era frequentato dai contadini e dai viandanti che transitavano lungo un’antica strada. Con lo scorrere del tempo la chiesetta subì un increscioso abbandono e divenne un ricettacolo di sporcizie e luogo di deposito di attrezzi agricoli.

Maria, indignata per il deplorevole trattamento riservato ad un luogo a lei dedicato, si presentò un giorno, munita di una scopa, decisa a ripulire tutte le sporcizie lasciate dagli uomini per riportare ordine e decoro in quel luogo sacro, risvegliando nelle genti di Osio un forte pentimento e desiderio di riparare ad un così grave peccato.

Da quel miracoloso evento germogliò sempre più intensa e viva la devozione degli abitanti di Osio Sopra alla Madonna che, per quella straordinaria ed inconsueta apparizione mariana in veste “da casa”, fu denominata la “Madonna della Scopa” e la chiesetta campestre a lei dedicata fu da allora trasformata in un bellissimo santuario ricco di storie di fede e devozione.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.