Quantcast
Latitante da un anno e mezzo, boss della 'ndrangheta arrestato a Bergamo - BergamoNews
L'arresto

Latitante da un anno e mezzo, boss della ‘ndrangheta arrestato a Bergamo

I carabinieri lo hanno rintracciato in un'abitazione anonima della provincia: è il capo della 'ndrina Cuppari, originaria di Brancaleone e con base a Francavilla al Mare

I carabinieri lo hanno rintracciato in un’anonima abitazione della provincia di Bergamo: Simone Cuppari, capo dell’omonima ‘ndrina originaria di Brancaleone, provincia di Reggio Calabria, e con base a Francavilla al Mare, in provincia di Chieti, è stato arrestato dopo una latitanza di quasi un anno e mezzo. 

Era ricercato dal febbraio del 2017, quando era riuscito a sfuggire alla cattura progettata dai militari dell’Arma nell’ambito dell’operazione “Design”, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia de L’Aquila e condotta dai carabinieri del comando provinciale di Chieti.

Secondo gli inquirenti Cuppari gestirebbe una florida attività di traffico di stupefacenti e riciclaggio di denaro: è stato condannato in primo grado a 28 anni di reclusione per traffico di cocaina dal Tribunale di Chieti lo scorso mese di luglio in relazione alle indagini che hanno portato all’operazione “Shot 2009” e su di lui pendevano tre ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dalle Dda de L’Aquila e di Reggio Calabria e dal Tribunale di Pescara per le operazioni “Sparta” e “Banco Nuovo” condotte dai carabinieri di Pescara e Locri

Per lui si sono aperte le porte del carcere di Via Gleno a Bergamo dove sicuramente trascorrerà il ferragosto.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI