BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tre Giorni Orobica 2018, nuovo percorso per la corsa a tappe dedicata agli juniores foto

E' stata presentata giovedì 5 luglio a San Paolo d'Argon la gara che vedrà la sfida fra Samuele Rubino (Team LVF) e Karel Vacek (Team Fratelli Giorgi)

Nuovo percorso per la  3 Giorni Orobica – GP LFV, la gara internazionale di ciclismo dedicata alla categoria juniores che vedrà impegnati  giovani corridori sulle strade bergamasche dal 19 al 22 luglio.

La prova, presentata giovedì 5 luglio a San Paolo d’Argon ed organizzata da Team 2003, sarà l’occasione per vedere la sfida fra il neocampione italiano Samuele Rubino (Team LVF), vincitore dell’edizione 2017 della Tre Giorni Orobica, ed il campione ceco Karel Vacek (Team Fratelli Giorgi), in grado sin ora di caratterizzare la stagione nazionale ed internazionale di categoria. In primissima fila vi saranno anche Alessandro Fancellu (C.C.Canturino 1902) che l’anno passato si distinse per il quinto posto in classifica generale, Gabriele Benedetti (Work Service), Antonio Tiberi (Team Ballerini) e Nicolò Pencedano (Acqua & Sapone).

“Anche quest’anno il cast dei partenti è di grande spessore: andiamo dal Campione Italiano Rubino a Vacek, da Benedetti a Tiberi. Qualificante anche la presenza straniera con una formazione russa, una francese ed una belga che nel tempo è stata una vera fucina di campioni – spiega Antonio Torri, presidente di Team 2003 – Per noi si tratta della diciottesima edizione in un anno speciale che ha già portato con se tante emozioni umane e sportive. Grazie dunque alla competenza e all’entusiasmo di staff  e sponsor”.

Analizzando il percorso anche quest’anno protagonista sarà il paese di Casazza, dove giovedì 19 luglio si aprirà la competizione con la tradizionale cronosquadre di 17,1 km, mentre il secondo giorno vi sarà l’inedito arrivo dopo una frazione tecnica di 101,9 km che potrebbe riservare sorprese e colpi di mano. Con ogni probabilità a decidere l’edizione 2018 della corsa orobica sarà la terza tappa, da Seriate ai Colli di San Fermo, arrivo temibile arrivo in salita che sostituirà il traguardo del Passo Maniva e che verrà affrontato dopo aver superato il gran premio della montagna di Colle dei Pasta. Grande conclusione prevista per domenica 22 luglio dove gli inseguitori proveranno a conquistare la vetta della classifica in una frazione con partenza a Lallio ed arrivo a San Paolo d’Argon affrontando ancora per quattro volte il Colle dei Pasta.

“Anche quest’anno è confermato un tracciato impegnativo capace di mettere in evidenza atleti che sapranno ritagliarsi un futuro nel ciclismo che conta – sottolinea Patrizio Lussana, direttore della corsa – Per questa edizione il percorso è stato rinnovato e momento chiave della corsa sarà la salita ai Colli di San Fermo: severa e spettacolare. Abbiamo riconfermato la cronometro a squadre perchè dal punto di vista tecnico è una specialità importante ed è giusto che nella la categoria juniores i ragazzi possano sperimentarsi in modo completo guardando al loro futuro nel ciclismo”

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.