BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Meeting “Città di Nembro”, parata di stelle nella competizione seriana foto

La competizione ha visto la partecipazione di numerosi talenti dell’atletica nazionale e mondiale, che hanno battuto diversi record della manifestazione

L’incertezza metereologica non ha fermato le stelle dell’atletica leggera italiana che, nella serata di giovedì 5 luglio, hanno preso parte alla ventiduesimo edizione del Meeting “Città di Nembro”, organizzato dalla società seriana Atletica Saletti. La manifestazione, dedicata all’ostacolista nembrese Luigi “Jerry” Bertocchi, ha visto cadere numerosi record, fra i quali quelli del salto in lungo femminile e quello dei 400 metri maschili.
Nel primo caso la vittoria è andata alla vicentina Laura Strati (Atletica Vicentina) che la misura di 6,62 metri al quinto e penultimo salto, la migliore mai registrata sulla pista di Nembro e terza in carriera per l’azzurra alla seconda gara stagionale. Al secondo posto è giunta Juliet Itoya con una lunghezza di 6,39 metri, mentre non è riuscito a compiere il sorpasso all’ultimo salto l’ex campionessa italiana Tania Vicenzino (Corpo Sportivo Esercito).
Nel giro di pista maschile battaglia in case Fiamme Gialle fra il primatista italiano Matteo Galvan, al rientro in questa specialità, il campione europeo Under 23 Vladimir Aceti e l’azzurro Michele Tricca. A spuntarla con un tempo di 46”15 (nuovo record del meeting) è stato il ventinovenne vicentino, che ha battuto Tricca (46”21) ed Aceti (46”39).
Altra gara di importante livello è stato quella del giavellotto maschile con la vittoria del rumeno Alexander Novac, nuovo primatista nazionale e detentore del nuovo record della gara orobica, il quale ha lanciato il proprio attrezzo per 86,37 metri, distanziando così i 74,53 metri di Mauro Fraresso (Gruppo Atletico Fiamme Gialle) e i 73,12 metri della medaglia d’argento degli ultimi Giochi del Mediterraneo Roberto Bertolini (Gruppo Sportivo Fiamme Oro Padova)
In campo bergamasco è arrivata la vittoria nei 110 metri ostacoli Hassane Fofana (Gruppo Sportivo Fiamme Oro Padova) che, nonostante il 13”70 in finale, non riesce a conquistare il pass per gli Europei, mentre nei 400 metri è arrivato il terzo posto di Marta Milani (Gruppo Sportivo Esercito), che con il 53”76 ha migliorato il proprio primato personale (settima Federica Putti (Atletica Bergamo ‘59, 55”21).
Nel mezzofondo buon ottavo posto del diciannovenne di Brembate Sopra Abdelakhim Elliasmine (Atletica Bergamo ’59) che per la prima volta ha abbattuto il muro dell’ 1’50” (1’49”83) ed ha chiuso di poco davanti a Simone Marinoni (Gruppo Alpinistico Vertovese) (1’50”32), mentre nei 100 metri femminili è arrivato il terzo posto della diciannovenne di Villa di Serio Alessia Pavese (Atletica Brescia 1950) con un tempo di 11”82 nonostante una partenza dai blocchi non al meglio.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.