BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuova palestra, ambulatorio e sala conferenze in arrivo a Castel Cerreto fotogallery

Entro gli inizi di settembre la piccola frazione trevigliese avrà a disposizione un nuovo edificio polifunzionale

Più informazioni su

Entro gli inizi di settembre la piccola frazione trevigliese di Castel Cerreto avrà a disposizione un nuovo edificio polifunzionale. Il progetto, che nasce da un accordo tra Comune di Treviglio e la Fondazione Istituti Educativi di Bergamo che disciplina alcune permute di beni, sarà sede di una nuova palestra, un ambulatorio medico, una sala conferenze polivalente e una sala riunioni.

L’opera, della grandezza di circa 500 metri quadri, è realizzata utilizzando un telaio in legno e misto legno e calcestruzzo con gli interni ricoperti da cartongesso. Il tetto, grazie all’utilizzo di stratigrafia in cui sarà presente uno strato di accumulo per mantenere l’acqua nella copertura, verrà letteralmente “piantumato”, grazie all’utilizzo del sedum, “un particolare tipo di coltivazione verde, che cresce anche in ambienti molto aridi, ideale per questo tipo di impianti rialzati da terra”, come spiega Ivan Benis, tecnico di cantiere.

Come detto nell’immobile sarà presente una piccola palestra, utilizzabile anche dai bambini che frequenteranno la nuova scuola realizzata dagli Istituti Educativi di Bergamo a lato del complesso comunale. Sempre nell’edificio polivalente verranno allestiti un ambulatorio medico dotato di sala d’attesa e servizi igienici propri, una sala conferenze da circa 80 posti dotata di una parete divisoria mobile in grado di dividere questo auditorium in due distinte unità e un’area riunioni presente nella parte frontale dell’edificio.

Nello spazio antistante alla struttura nascerà un piccolo parcheggio che si andrà ad aggiungere a quello che per contratto con gli istituti bergamaschi il comune di Treviglio si impegnerà a realizzare sull’area della vecchia scuola cerretese, da tempo trasformata in piccola biblioteca di quartiere e quasi in disuso. Sul retro, invece, una rampa piantumata che porterà al giardino pensile e all’area dedicata agli impianti fotovoltaici che rientreranno nella classe energetica “En-Zeb”, per garantisce all’edificio consumi quasi nulli.

La seconda struttura, di proprietà della fondazione bergamasca, sarà composta da due livelli da circa 500 metri quadri l’uno e ospiterà una scuola materna costituita da tre sezioni e dalle funzioni secondarie e un asilo nido da circa 20 posti e destinato a bambini della fascia d’eta compresa tra zero e tre anni.

“Si tratta di una struttura frutto di un accordo tra l’amministrazione comunale e gli Istituti Educativi di Bergamo – spiega Basilio Mangano, Assessore alla Qualità della città – le strutture che si stanno realizzando sull’area sono due: una degli istituti bergamaschi in cui verrà realizzata una scuola e una che sarà di proprietà del comune. Quella del comune sarà una struttura polivalente al servizio del quartiere, questo a dimostrazione che l’amministrazione oltre che a interessarsi del rilancio del centro storico pone la stessa attenzione per ciò che riguarda i quartieri e le frazioni. E’ un intervento molto importante a servizio dell’intera comunità di Castel Cerreto”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.