BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Media World, un incontro azienda-sindacati per pianificare il trasferimento da Curno a Verano

Il segretario di Fisascat Cisl: "Chiederemo una tutela per chi si sposterà in Brianza ma anche per chi sarà costretto a lasciare il posto di lavoro"

È stato programmato per la prossima settimana – probabilmente martedì o mercoledì – un nuovo incontro tra i sindacati e i vertici di Media World per discutere del trasferimento della sede centrale da Curno a Verano Brianza che prenderà il via tra pochi giorni.

A darne l’annuncio è Alberto Citerio di Fisascat Cisl che oggi ha partecipato a un tavolo con l’azienda: “Incontreremo nuovamente i dirigenti di Media World per cercare di strappare degli accordi di tutela per i lavoratori che si trovano di fronte a questo grosso cambiamento – ha spiegato -. Penso a tutti quei dipendenti che seguiranno l’azienda a Verano Brianza, e penso soprattutto a quei lavoratori – e a quelle lavoratrici, ahinoi – che sono invece costretti a rassegnare le dimissioni. Accettando l’invito a questo nuovo incontro possiamo dire che i dirigenti di Media World si sono dimostrati collaborativi”.

Ma cosa si potrà ottenere da questo nuovo faccia a faccia, a pochi giorni dall’inizio dei primi trasferimenti da Curno alla Brianza? “Delle condizioni migliorative per chi resta in Media World – risponde Citerio -, e un aiuto economico da parte dell’azienda per chi invece sarà costretto a lasciare il lavoro”.

Non si è concluso come speravano i sindacati, invece, il tavolo aperto a Roma con politici e vertici di Media World per gli esuberi e i trasferimenti dei dipendenti nei negozi del Sud Italia: “Purtroppo quella partita si è chiusa con un nulla di fatto: i dirigenti dell’azienda non hanno voluto sentire nessuna delle nostre proposte e – conclude Citerio – proseguiranno con il loro piano”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.