Nuovi suoni live: vince la giovane band Pau Amma - BergamoNews
L'intervista

Nuovi suoni live: vince la giovane band Pau Amma fotogallery

Si è concluso il concorso musicale che da 16 anni dà l’opportunità alle giovani band di Bergamo di esibirsi in spazi e festival della città e che premia le più talentuose

Si è concluso il concorso musicale che da 16 anni dà l’opportunità alle giovani band di Bergamo di esibirsi in spazi e festival della città e che premia le più talentuose con un premio in denaro finalizzato a sostenere il loro percorso di crescita artistica.

Le finali si sono svolte all’interno dello spazio giovani Edoné venerdì 29 giugno. Tre le band in gara a vincere sono stati i Pau Amma che si sono aggiudicati il premio di 3000€ , il secondo premio, invece, è stato conquistato dagli Hobost in Dust che ha vinto 500€. Terzo posto, invece, per Low Polygon.

La band vincitrice è composta da Gregorio Manenti – Chitarra, Tastiere, Cori, Giulio Mastropietro – Voce, Tastiere, Andrea Moriggi – Basso, Cori e Alessandro Seminati – Batteria, che sono stati premiati grazie al loro impegno e alle innumerevoli ore di prove. Emozionatissimi e felici della vittoria, i quattro ragazzi si sono raccontati a noi di BGY subito dopo la premiazione nella calda serata di venerdì, raccontandoci i retroscena della loro partecipazione a Nuovi Suoni Live e al loro futuro con il premio appena vinto.

leggi anche
  • Nuovi suoni live 2018
    Fai parte di una band giovanile e hai meno di 29 anni? Ecco il concorso che fa per te
    band giovanile
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it