BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maturità, prova orale: le cose da fare (e non fare) per conquistare i prof

Le prove scritte sono ormai giunte al termine. Ora i maturandi devono superare l'ultima prova, forse quella più temuta: l'esame orale

Più informazioni su

Le prove scritte sono ormai giunte al termine. Ora i maturandi devono superare l’ultima prova, forse quella più temuta: l’esame orale. Così da poter concludere definitivamente il loro percorso scolastico. Si tratterà di una sorta di maxi-interrogazione, durante la quale lo studente non solo dovrà esporre la propria “tesina” incentrata sull’argomento a piacere scelto in conclusione dell’anno scolastico, ma dovrà rispondere anche ai quesiti di tutte le materie in commissione, che siano interne o esterne. È fondamentale arrivare ben preparati per dimostrare, nonostante il poco tempo a disposizione, di essere padroni della materia richiesta e di saper rispondere adeguatamente alle domande senza andare nel panico.

Come gestire, quindi, al meglio il colloquio orale della maturità? Ecco le cose da fare e quelle assolutamente da evitare.

1) Scegliere un look adeguato

È opportuno scegliere un abbigliamento sobrio, che non dia troppo nell’occhio: pantaloni lunghi e camicia per i maschi e un vestito d’onore (non corto o scollato) o pantaloni lunghi e camicetta per le ragazze, sono i look più appropriati per fare una bella impressione.

LEGGI QUI: Il quesito della maturità: come vestiranno gli studenti bergamaschi all’orale?

2) Rilassatevi prima dell’interrogazione

L’ansia può fare brutti scherzi e compromettere l’esito delle prove. Arrivare rilassati all’esame orale può essere molto importante per il buon andamento del colloquio. Se pensate di non ricordare più nulla, fermatevi un attimo e ritrovate la concentrazione. Tutti i mesi passati sui libri per prepararvi all’esame non sono stati inutili! Prima di entrare quindi chiudete i libri e respirate profondamente: inspirate più che potete ed espirate in 6 tempi: dopo 3-4 volte sarete più rilassati e ossigenati, provare per credere!

3) Curate la posizione sulla sedia

Quando vi trovate davanti alla commissione, evitate le gambe incrociate sotto la sedia o le gambe unite vicine con le mani sul grembo perché denotano scarso interesse o timore reverenziale verso chi si ha davanti.  Allo stesso modo evitate di appoggiarvi sul tavolo: questo atteggiamento denota una sorta di invadenza che potrebbe non piacere. E, mi raccomando, state fermi con le gambe: non muovetevi in continuazione! Il linguaggio del corpo può dire molto di voi, anche se non ve ne accorgete.

4)Guardate i vostri interlocutori negli occhi

Quando il commissario parla, guardatelo sempre negli occhi e mostrate interesse per quello che dice. Distogliere lo sguardo, guardare il tavolo o per terra rappresenta insicurezza.

5) Mostratevi educati e maturi

L’esame misura la maturità anche del vostro comportamento: salutate la commissione quando arrivate e quando andate via, alla fine date la mano ai commissari ed esponete i vostri argomenti con fare sicuro ed con un tono di voce adeguato.

6) Non sapete che dire? Non arrampicatevi sugli specchi

Se non siete ferrati su un argomento dite chiaramente che non lo sapete. Cercare di argomentare su informazioni che non si conoscono può crearvi molti problemi. Cercate anche di evitare di parlare di argomenti sui quali non siete preparati. Il prof potrebbe farsi qualche domanda per approfondire l’argomento e rischiate di non saper rispondere. E mai dire “Prima lo sapevo!” o “Fino a ieri lo sapevo!”: non interessa a nessuno quello che sapevate, ma solo quello che sapete in esame d’esame.

7) Non sovrapponetevi ai commissari

Quando uno o più commissari vi parlano non sovrapponetevi a loro. Anche se avete capito la domanda fateli finire. Mostrate di avere una buona educazione e di saper aspettare il vostro momento per parlare. Sovrapporsi ai commissari può causare troppa confusione. Quindi ascoltate la domanda del commissario e quando ha finito iniziate ad esporre la vostra risposta o a chiedere maggiori delucidazioni sulla domanda.

8) Perdere la calma

Durante il colloquio non c’è niente di più sbagliato che perdere la calma. Il prof vi provoca? Le prove scritte non sono state corrette nel modo in cui credevate? Avete preso troppi caffè? Non importa: sorridete ed esprimetevi sempre con il massimo dell’educazione.

9) Spegnete il cellulare!

Tenere il cellulare acceso è il modo più veloce per rischiare una figuraccia! C’è un solo modo per evitare di incappare in spiacevoli incidenti che vi farebbero odiare dalla commissione: spegnete i cellulari. Togliere la suoneria o mettere la vibrazione questa volta non basta.

10) Alla fine non chiedete come è andata

Nonostante la curiosità, legittima, non mostratevi impazienti. Sostenuto l’esame orale, la maturità è finita. Potete finalmente rilassarvi. Non assillate i commissari con domande sull’andamento dell’esame, in fondo dovrete aspettare solo qualche altro giorno e potrete sapere come è andato l’esame con l’uscita dei quadri.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.