BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Carona, le confessioni dell’ex vicesindaco che inguaiano Berera

Lui, Berera, Lima e Montini si sarebbero accordati per sovraffatturare le seggiovie: circa 200mila euro da dividersi in quattro

Se il castello inizia a vacillare, c’è chi dagli inquirenti si presenta spontaneamente. Come Mauro Arioli, ex vicesindaco di Carona durante l’amministrazione di Gianalberto Bianchi.

Secondo i fatti raccontati al pm Gianluigi Dettori, risalenti al periodo tra il 2010 e il 2011 in occasione della sostituzione dell’impianto della Conca della Val Carisole, lui, l’ex sindaco di Foppolo Giuseppe Berera e gli imprenditori Sergio Lima e Giancarlo Montini si sarebbero accordati per sovraffatturare l’impianto fornito da una delle società di Lima. Questo per guadagnare circa 200 mila euro da dividersi in quattro. Arioli sostiene di averne intascati 10 mila, una piccola parte. Il resto sarebbe andato agli altri tre.

La testimonianza è contenuta nell’ordinanza del gip Ilaria Senesi, che lunedì 25 giugno ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcerenei confronti dell’ex sindaco di Foppolo (già ai domiciliari) e dei due imprenditori. Le affermazioni di Arioli – viene chiaramente specificato – dovranno essere oggetto di approfondimento e riscontro ma, lette unitamente all’apertura del contro corrente messo a disposizione di Berera proprio nel 2011 da Montini, e secondo gli inquirenti alimentato da Lima, a livello indiziario rappresentano una spiegazione credibile della dazione di denaro accertata sul conto, idonea a integrare, visto il coinvolgimento dei pubblici ufficiali, il reato di corruzione, trattandosi di denaro elargito e percepito per compiere atti contrari ai doveri d’ufficio.

LEGGI ANCHE: BREMBO SKI, LA TANGENTE AUSTRIACA E I LAVORI SENZA GARA DA 4,5 MILIONI

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.