BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I 10 brand più influenti tra i giovanissimi: al primo posto Whatsapp, all’ultimo la Nutella foto

Un'indagine condotta ogni anno da Ipsos in Italia rivela i marchi più influenti nel nostro Paese ponendo l'accento sulla relazione tra influenza e identità

Più informazioni su

Un’indagine condotta ogni anno da Ipsos in Italia rivela i marchi più influenti nel nostro Paese ponendo l’accento sulla relazione tra influenza e identità, elemento che risulta con un ruolo sempre più determinante nell’orientare le scelte di consumo.

“Dai dati di un nostro studio internazionale – osserva Nicola Neri, amministratore delegato Ipsos – emerge come il 66% degli intervistati dichiari di comprare tendenzialmente marchi che riflettono i propri valori; mentre un 63% afferma di attribuire sempre maggiore importanza alle marche di cui si fida, soprattutto nel contesto contemporaneo, in cui siamo costantemente sovraesposti a migliaia di opzioni e input differenti.”

brand

Il report, tra l’altro, oltre a stilare una classifica dei marchi più influenti, che vede Amazon capolista indiscussa, si focalizza sulle differenze tra generazioni, con un ranking dedicato rispettivamente a generazione Z (15-21 anni) e millennials (22-35 anni). Le due classifiche appaiono piuttosto simili tra loro, entrambe vedono nella top-10 gli stessi marchi. Dunque non sembra esserci una grande differenza, in termini di consumo, tra le due generazioni. Ciò che colpisce è, piuttosto, non trovare tra le prime tre posizioni la Apple o la Samsung o un qualsiasi marchio di smart-phone vista l’enorme diffusione del prodotto in quella fascia d’età e non. D’altro canto, dove non si trovano aziende che producono telefoni, si trova chi produce sistemi che ne richiedono l’uso: è il caso di Google (al secondo posto), Facebook, Instagram e Youtube, marchi ormai affermati a livello mondiale.

Un altro aspetto da sottolineare è la scarsa presenza (solo una) delle aziende italiane all’interno di un’indagine sul consumismo italiano: la Nutella. Deve far riflettere l’egemonia estera nel mercato italiano, soprattutto in questo periodo in cui l’economia del nostro Paese è in forte difficoltà.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.