BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torrenti esondati e frane: dalla Regione 700mila euro per la provincia di Bergamo

Finanziate cinque opere di manutenzione: complessivamente sono 9 i milioni destinati agli interventi in difesa del territorio.

Più informazioni su

Per la provincia di Bergamo sono stati stanziati 700.000 euro per la sistemazione idraulica del fiume Serio a monte del ponte di via Acqua dei Buoi (250.000 euro), delle opere idrauliche tra la confluenza dei torrenti Vo’ e Venerocolino e il tratto a valle della SS294 (50.000 euro); delle opere idrauliche sul fiume Serio nel Comune di Ardesio (100.000 euro); delle opere idrauliche sul torrente Borlezza nel tratto a valle del ponte vecchio tra i Comuni di Rovetta e Songavazzo (100.000 euro) e della sistemazione del torrente Tadone (200.000 euro).

L’INTERVENTO COMPLESSIVO – I finanziamenti stanziati oggi dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore al Territorio e Protezione civile, ammontano complessivamente a 9 milioni di euro per far fronte al rischio idrogeologico attraverso opere di manutenzione straordinaria di fiumi e torrenti e frane e smottamenti, oltre che di sistemazione e riqualificazione idraulica dei bacini dei fiumi a tutela dell’incolumità pubblica.

INTERVENTI SU 11 PROVINCE – In particolare si tratta di 30 interventi straordinari riguardanti 11 province a cui sono stati destinati 5 milioni di euro che verranno erogati nel triennio 2018-2020 e relativi nella quasi totalità opere di manutenzione eccezionale di fiumi e torrenti. In alcuni casi le risorse serviranno anche per mettere in sicurezza frane e smottamenti.

MANUTENZIONE STRAORDINARIA SU 4 BACINI – Gli altri 4 milioni di euro sono invece stati stanziati per agire in via straordinaria ‘una tantum’ sui torrenti Staffora (in provincia di Pavia) e Pioverna (Lecco) e sui fiumi Olona (Varese e Milano) e Oglio (Brescia), e verranno utilizzati dall’Ente regionale foreste (Ersaf) in base a piani di manutenzione da approntare nel breve periodo e secondo le direttive approvate anch’esse oggi in una delibera proposta di concerto con l’assessore agli Enti locali e
alla Montagna.

DIFESA DEL TERRITORIO A TUTTO CAMPO – Soddisfatto l’assessore al Territorio e Protezione Civile Pietro Foroni secondo il quale “si tratta di 30
interventi prioritari individuati partendo dalle segnalazioni più urgenti giunte dal territorio e dalle sedi provinciali di Regione Lombardia. Abbiamo deciso di finanziarli – ha proseguito l’assessore – in base al grado di rischio che corrono i centri abitati e le principali infrastrutture coinvolte. Oltre agli stanziamenti decisi oggi, che vanno a coprire le principali opere individuate con i requisiti dell’urgenza, è altrettanto importante aver messo in campo un piano d’intervento che tra l’altro dà la possibilità alla nostra Regione di poter accedere a ulteriori fondi messi a disposizione dal Governo nazionale, rispondendo così ancora una volta puntualmente alle necessità espresse dal territorio”.

LA SODDISFAZIONE DELL’ASSESSORE ALLA MONTAGNA – “Il provvedimento, pienamente condiviso dai rappresentanti degli Enti locali – ha poi spiegato l’assessore alla Montagna Massimo Sertori – avrà impatto su tutto il territorio regionale, tenendo conto delle specifiche peculiarità dei territori montani, differenziandoli da quelli di pianura e di collina. Regione Lombardia ancora una volta non perde di vista le esigenze della salvaguardia ambientale e idraulica, nonché della sicurezza dei cittadini residenti”

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.