BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stazione, arrivano i progetti di riqualificazione per Piazzale degli Alpini e Urban Center

Previsto il trasferimento della sede di “Informa Giovani” e l’incremento dell’illuminazione

Consiglio comunale acceso a Palazzo Frizzoni nella serata di lunedì 11 giugno: a far discutere i consiglieri la situazione dell’area circostante la stazione ferroviaria ed il suo futuro, che prevede alcuni interventi presentati dall’amministrazione comunale.

Ad aprire la discussione è stato un ordine del giorno presentato dal gruppo consiliare della Lega Nord, all’interno del quale venivano richieste informazioni riguardo un possibile progetto di riqualificazione e tutela dell’area della Stazione delle Autolinee : “La zona della Stazione è da molti anni un punto di degrado della città, ma negli ultimi mesi la situazione è peggiorata con un incremento della presenza di senza tetto e di tossicodipendenti – ha illustrato la consigliera Luisa Pecce –. Tutto ciò impedisce agli utenti che l’ultima pensilina venga utilizzata dagli utenti per il servizio pubblico in quanto costantemente occupata, si riscontrano inoltre un aumento di risse e bottigliate, pericolose per chi attraversa l’area, insulti e provocazioni ai passanti e si osservano casi di spaccio quotidianamente. Oltre a ciò occorre segnalare la situazione del muro retrostante , utilizzato da alcune persone per espellere i propri bisogni e che ora l’amministrazione intende recuperare con il posizionamento di un murales, un’opera che pare una mano di vernice in grado di risolvere i problemi presenti. Parlando di Autolinee bisognerebbe estendere il discorso a Piazzale Marconi, dove vi sono “barconi” che divengono punti di incontro per spacciatori, tuttavia ciò che si chiede all’amministrazione è di attuare un piano radicale e deciso a 360 gradi che punti sulla sicurezza, visto che quanto si è fatto non ha risolto nulla, anzi ha peggiorato la situazione”.

All’intervento della consigliera Pecce è giunta un’ampia risposta da parte della giunta che, attraverso gli assessori alla sicurezza Sergio Gandi, alla riqualificazione urbana Francesco Valesini, ai lavori pubblici Marco Brembilla ed all’istruzione Loredana Poli, ha illustrato diversi progetti previsti dall’amministrazione che coinvolgeranno l’area nei prossimi mesi.

“La zona della Stazione è costantemente controllata dalle Forze dell’ordine, fra le quali la Polizia Locale che mantiene un presidio dalle 7 alle 13 con uomini che controllano anche l’area circostante, oltre che di notte è stato attivato un servizio di controllo svolto lungo tutta la città da guardie giurate del gruppo Fidelitas, che nella parte conclusiva del proprio turno si concentra sulla zona attorno la Stazione Ferroviaria. A dimostrazione del lavoro della Polizia Locale vi sono i quasi 28 arresti dall’inizio dell’anno, per la maggior parte avvenuti in quell’area per spaccio di droga – ha replicato il vicesindaco Sergio Gandi – . Per il murales i lavori partiranno dal primo luglio e dureranno all’incirca quattro settimane, in cui verrà smaltito quanto attualmente è presente, inseriti pannelli retroilluminati e posto infine il murales”.

Sull’intervento su Piazzale Alpini ed Urban Center si è concentrato l’assessore Valesini, un intervento che porterà al trasferimento nello stabile che affaccia all’angolo fra Viale Papa Giovanni XXIII e Piazzale Marconi della sede del servizio “Informa Giovani” e che costerà circa 330.000 euro.

“Abbiamo scelto di trasferire la sede di “Informa Giovani” dopo aver spostato quella di Bergamoscienza in passato e che ha già avuto modo di rivitalizzare l’area – sottolinea Valesini –. Con l’arrivo di “Informa Giovani l’ingresso di Urban Center verrà spostato su Piazzale degli Alpini, così da rendere vissuta anche la parte retrostante all’edificio, oggi area colpita da casi di degrado, e che con il cambiamento potrebbe ridare vivibilità alla piazza. Inoltre proseguiremo entro il 2019 con la riqualificazione di Piazzale degli Alpini come previsto, potenziando l’illuminazione e rendendo l’area usufruibile tutto l’anno”.

Secondo il progetto presentato dall’amministrazione, la sede di “Informa Giovani” andrà ad occupare l’attuale spazio adibito a passaggio di collegamento fra Piazzale Alpini e Piazzale Marconi, uno spazio di circa 400 metri quadrati che verrà chiuso e che amplierà l’attuale edificio dell’Urban Center, utilizzando il piano terra come area di accoglienza, il primo piano come spazio dedicato ad uffici ed il secondo con l’inserimento di una sala conferenze e di aule per colloqui orientativi.

Sul progetto sono arrivate note positive delle opposizioni, che hanno sottolineato l’importanza di una riqualificazione dell’area, tuttavia non sono mancate alcune perplessità sulla riuscita del lavoro.

“Già in passato si era pensato di rivedere quella zona e di promuovere attività, tuttavia i risultati non sono sempre stati soddisfacenti – dichiara Danilo Minuti, capogruppo di Lista Tentorio – Le soluzioni per questa zona restano difficili da trovare e nel caso vanno valutate dopo lunghe riflessioni”.

“La precedente amministrazione ha compiuto interventi di rifacimento all’interno di Piazzale Marconi e Piazzale degli Alpini, ha creato due parcheggi nell’area ed ha riattivato il deposito bagagli dopo anni oltre che aver provato a rilanciare l’Urban Center – aggiunge l’esponente di Forza Italia Gianfranco CeciAbbiamo lasciato la zona in ordine, ci si aspetta almeno che vengano mantenuti standard di sicurezza e decoro su quanto c’era, anche se ora non sembra esistano”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da residente

    strano che non abbiano proposto una movida per animare, restituire e recuperare l’area.