Capriate

Verdi: “Vinto nonostante le provocazioni”, Arnoldi: vigileremo su Crespi

Dopo i risultati delle elezioni, i commenti a caldo del nuovo sindaco e del vice uscente

“Sarò il sindaco di tutti”. Così il neo sindaco di Capriate San Gervasio Vittorino Verdi ha esordito poco dopo aver appreso la notizia della vittoria della propria lista su quella presentata dal vicesindaco uscente Carlo Arnoldi giunta nella tarda serata di domenica 10 giugno.

La lista “Civica Impegno Comune”, sostenuta da Forza Italia e Lega, ha ottenuto 1883 (61,62 %) contro i 992 di “Una comunità per tutti” (32,72 %), doppiando quindi il proprio competitor nonostante l’affluenza in notevole calo rispetto a cinque anni fa (49,23 %, – 11,88 %): “Sono emozionato di diventare sindaco a 65 anni – confessa Vittorino Verdi -. Sono felice per la mia squadra e di aver portato avanti il mio programma senza rispondere alle provocazioni. Ringrazio la mia squadra ed ora ci metteremo al lavoro per portare avanti il programma”.

Pronto a mettersi al lavoro anche Carlo Arnoldi che, non appena sono giunti i dati che certificassero la vittoria della lista di centro – destra, per primo si è congratulato con il proprio avversario: “È stato un grandissimo lavoro che proseguirà ora più intenso di prima, soprattutto come opposizione, controllando le azioni future dell’amministrazione – chiarisce il candidato di “Una comunità per tutti” -. Non lasceremo che si compiano passi falsi sul nostro territorio, vigileremo in particolare su Crespi d’Adda, nello specifico sul futuro del villaggio e sull’impatto del traffico”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI