BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le 4 stagioni nei quadri e la passione dei bambini foto

Un tema percorso da tantissimi artisti, moderni o contemporanei, pittori oppure no, è quello delle 4 Stagioni. Fin da piccolissimi le maestre spiegano ai bambini cosa sono e cosa rappresentano.

Più informazioni su

Un tema percorso da tantissimi artisti, moderni o contemporanei, pittori oppure no, è quello delle 4 Stagioni. Fin da piccolissimi le maestre spiegano ai bambini cosa sono e cosa rappresentano, facendo lavoretti e leggendo libri a tema.

Le stagioni arrivano anche prima della divisione settimanale o delle ore sull’orologio, nelle nostre vite; la scuola dell’infanzia addobba spesso le aule a seconda della stagione in cui ci si trova e fin da subito iniziamo ad averne una preferita, magari poi cambierà da adulti, io, ad esempio, adorava l’autunno da bambina (castagne, foglie colorate, rivedere gli amici di scuola), ma ora preferisco decisamente l’estate!

La premessa mi serve per introdurre l’ultimo capolavoro della mia bambina, senza alcuna specifica richiesta, ha usato quattro fogli A4 e su ognuno ha disegnato una stagione, ma non banalmente, usando invece una ‘tecnica’ geometrica imparata durante le ore di Arte a scuola. Preciso che Arte è la materia preferita di Greta e che la maestra Rosy è la sua prediletta, quindi non mi stupisco se poi a casa decide di mettersi all’opera, elogiata ovviamente anche da me!

Dietro ogni foglio ha scritto il nome della Stagione e a chi lo regalava: al papà dedica l’Autunno, a suo fratello ha fatto l’Inverno, per lei ha deciso di tenere la Primavera, a me ha regalato l’Estate. I 4 disegni messi vicini formano un bellissimo quadro, non lo dico solo perché sono di parte, trovo siano davvero piacevoli.

Da qui è nato lo spunto di cercare altri pittori famosi che hanno utilizzato lo stesso tema, il primo a saltar fuori è Arcimboldo che ha dipinto quattro facce con frutta e verdura della Stagione a cui si riferiscono. Più particolare Cy Twombly, essendo un astrattista non è così immediata la comprensione delle tele, appaiono come schizzi più che come delle Stagioni, ma la corrente artistica di cui faceva parte, utilizzava questo tipo di immagine per tutto, in questo caso per rappresentare le 4 Stagioni. Onestamente queste tele non sono state giustamente comprese da Greta, si chiedeva dove fossero i riferimenti alla sua amata Primavera, ma l’Arte non può essere sempre capita appieno! Neanche io in questo caso ho ben percepito, a parte la scritta Autumn, il resto mi è ignoto.

arcimboldo estate

Più facile da capire sono le donne di Alfons Mucha, chiaramente 4 come le Stagioni. Questo artista è noto per le sue opere tipo locandina, magari non conosciamo il nome dell’artista, ma appena vediamo un suo lavoro sicuramente lo avremo già adocchiato da qualche parte. Volgarmente potrei definirlo commerciale, ma seguendo le regole di Andy Warhol, è meglio usare l’aggettivo geniale. Effettivamente ha collaborato con diversi marchi per realizzare pubblicità, dalla birra, al cioccolato, alle saponette, creando veri e propri poster, attualmente appesi a pareti di ogni sorta di locale. Si riconosce subito per le sue Donne riccamente vestite, adornate con vistosi gioielli, ben pettinate, sorridenti, molto Bohémien. In particolare, però, le sue donne delle Stagioni, non sono esattamente ‘perfette’, sembrano scompigliate e molto eccentriche, forse per questo sono ancor più belle. Effettivamente Greta le ha guardate quei trenta secondi in più rispetto ad altri lavori che le ho mostrato, evidentemente meritano un’analisi visiva maggiore.

I nomi nel mondo delle Arti che sfruttano le stagioni sono tanti altri, io ho citato quelli più coinvolgenti per i bambini, sicuramente voi ne troverete altri e più appropriati ai vostri figli, quindi Buon Lavoro e buon disegno a tutti!

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.