Anziano scomparso in Valle Imagna: ricerche con i cani e l'elicottero - BergamoNews
L'allarme

Anziano scomparso in Valle Imagna: ricerche con i cani e l’elicottero fotogallery

Si chiama Pietro Salvi. Dalla tarda serata di sabato 2 giugno non si hanno più sue notizie

L’appello è iniziato a circolare sui social network: dalla tarda serata di sabato 2 giugno non si hanno più notizie di Pietro Salvi. L’uomo, 86 anni, si sarebbe allontanato sabato dalla festa del paese a Corna Imagna.

Al momento della sua scomparsa indossava una polo gialla, un maglioncino verde e dei pantaloni marroni. L’anziano, alto 1.60 circa, sarebbe stato visto per l’ultima volta in via marche, attorno alle 22.

Le ricerche, coordinate dai Carabinieri della Stazione di Sant’Omobono Terme, dai Vigili del Fuoco e dal Soccorso Alpino, sono scattate subito dopo l’allarme dei famigliari. Operativi anche una trentina di volontari di protezione civile, compresi quelli di Orobie Soccorso: presenti i gruppi di Mozzo, ANA Argo Fiorano, ANC e Pagazzano.

Domenica mattina un elicottero si è alzato in volo per monitorare dall’alto la zona. In campo anche i cani molecolari, specializzati nella ricerca e nel recupero di persone smarrite o fuggitivi.

AGGIORNAMENTO 

Salvi è stato ritrovato lunedì 4 giugno dai volontari della Protezione civile di Palazzago insieme a un’unità cinofila all’interno di una baita in cui probabilmente si era rifugiato per ripararsi dalla pioggia. È stato trovato in buone condizioni.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it