Quantcast
La festa per i neodiciottenni: consegnate tessere elettorali e Costituzione - BergamoNews
Al polaresco

La festa per i neodiciottenni: consegnate tessere elettorali e Costituzione fotogallery

L’evento è stato anche occasione per lanciare un monito ai giovani riguardo la partecipazione alla vita cittadina ed a quella politica

Diciotto anni si compiono una sola volta nella vita. Così, come per altre soglie d’età, questa è una delle affermazioni più comuni al compimento del diciottesimo anno d’età, tuttavia proprio questa soglia non può esser paragonata ad altre all’interno dell’esistenza umana, perché i primi diciotto anni di vita hanno un sapore particolare: compiere diciott’anni significa diventare maggiorenne, entrare in qualche modo nel mondo degli adulti, scoprirne pregi e difetti, ma al tempo stesso potersi godere un’età magica.

Un’età che comporta diritti e doveri, come hanno potuto scoprire ancora una volta i diciottenni bergamaschi che hanno preso parte a “Hashtag 18”, la festa a loro dedicata svoltasi nel pomeriggio di sabato 2 giugno allo Spazio Polaresco di Bergamo, all’interno della quale i neomaggiorenni del capoluogo hanno ricevuto la tessera elettorale ed una copia della Costituzione Italiana.

La manifestazione, organizzata dalla Commissione Giovani del Comune di Bergamo, ha visto la partecipazione di un centinaio di giovani classe 2000 accompagnati da alcune autorità come il presidente della commissione consiliare Niccolò Carretta assieme alcuni componenti di essa come i consiglieri Alberto Ribolla e Fabio Gregorelli e gli assessori ai servizi anagrafici Giacomo Angeloni ed alle politiche giovanili Maria Carolina Marchesi, la quale ha sottolineato come Bergamo sia una città a misura di giovane: “All’interno della nostra città esistono diversi spazi, aree e luoghi dove i giovani possano esprimere le proprie attitudini e compiere alcune scelte che li aiutino nel percorso di crescita. Benché la fascia che va dai 15 ai 25 anni sia contenuta in confronto alla popolazione presente nel Comune di Bergamo, come amministrazione abbiamo scelto di ponderare alcune nostre decisioni sulle esigenze giovanili affinché si possa investire su di loro in progetti come lo sportello “Informagiovani” riguardante il mondo del lavoro e le iniziative nate per avvicinare i ragazzi alle associazioni attive nei quartieri ed alle reti sociali”.

L’evento, svoltosi all’interno delle celebrazioni per la Festa della Repubblica Italiana, è stato anche occasione per lanciare un monito ai giovani riguardo la partecipazione alla vita cittadina ed a quella politica: “È fondamentale partecipare alla vita cittadina poiché ciò può dar una spinta verso un miglioramento di tutta la città – illustra Giacomo Angeloni – Inoltre, di fronte ad un calo della partecipazione giovanile al voto, è importante che i giovani tornino a votare poiché, chi non lo fa, non ha possibilità di decidere”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
giovani festa
Al polaresco
Torna la festa per i neodiciottenni della città di Bergamo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI