BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il censimento sui Luoghi del cuore 2018: potete votare le “bellezze” da salvare fotogallery

A promuovere l’iniziativa anche alcuni testimonial speciali, come l’attore orobico Alessio Boni, il quale ha scelto come proprio “luogo del cuore” l’ex casa circondariale di Città Alta progettata dall’architetto tedesco Leopold Pollack.

Anche nel 2018 torna Luoghi del Cuore, censimento sulle bellezze da salvare promosso dal Fondo Ambientale Italiano (FAI) e tornano protagonisti anche Bergamo e provincia. L’iniziativa, presentata nella giornata di mercoledì 30 maggio, vede la presenza di alcuni luoghi cari ai bergamaschi come le Ex Carceri di Sant’Agata di Bergamo, la Basilica di Santa Giulia di Bonate Sotto e la Fucina di Teveno di Vilminore di Scalve. A promuovere l’iniziativa anche alcuni testimonial speciali, come l’attore orobico Alessio Boni, il quale ha scelto come proprio “luogo del cuore” l’ex casa circondariale di Città Alta progettata dall’architetto tedesco Leopold Pollack.

“Il censimento non racchiude una lista di luoghi predefiniti, quanto piuttosto raccoglie tutti i “luoghi del cuore” proposti al FAI – spiega Claudio Cecchinelli, capodelegazione del Fai Bergamo – Con questa iniziativa intendiamo promuovere la valorizzazione di questi luoghi così da poterli far conoscere e renderli un bene per la comunità. L’elenco è aperto a tutti, per cui chiunque volesse proporre un proprio Luogo del Cuore può farlo”.

Il censimento, che si snoderà da mercoledì al 30 novembre sul sito del FAI appositamente dedicato (qui il link) dove sarà possibile votare o semplicemente proporre i propri luoghi del cuore, come chiarisce Cecchinelli: “I luoghi possono esser proposti sia da singoli cittadini che da comitati, come è già avvenuto in passato per la Chiesa di San Nicola ad Almenno San Salvatore e come è accaduto quest’anno per la Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto e per la Fucina di Teveno a Vilminore di Scalve. Ognuno potrà votare una sola volta per ciascun sito, ma al tempo stesso avrà la possibilità di votare più siti distinti contemporaneamente, così come proporre anche propri luoghi in quel momento non inseriti nella lista”.

Come anticipato anche la Basilica di Santa Giulia sarà uno dei Luoghi del Cuore 2018, monumento già presente fra i luoghi FAI nella “Giornata d’Autunno 2017” e che vede la propria presenza all’interno del censimento grazie ad un’iniziativa promossa dal comitato locale: “Abbiamo preso il via con questo lavoro già da circa un anno con alcuni volontari del paese ed ora è nostra intenzione valorizzare la Basilica a 360° – sottolinea Francesca Monzani, assessore alla cultura del Comune di Bonate Sotto – Nelle prossime settimane saranno presentati due testimonial provenienti mondo della cultura, teatro e musica che daranno il proprio sostegno alla nostra proposta. Inoltre nei prossimi giorni prenderà il via un programma di iniziative ad hoc, partendo il 7 giugno con un concerto dei ragazzi del Conservatorio “Gaetano Donizetti” di Bergamo in collaborazione con la Parrocchia, per poi proseguire il 10 giugno con una visita guidata teatralizzata all’interno della rassegna “Emozioni nei nostri bei luoghi” promossa dal Sistema Bibliotecario Bergamasco – Area Nord Ovest”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.