BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Derubata un’associazione di volontariato: “Non fate donazioni”

La denuncia di "Diversamente Bergamo-Onlus": "Ci hanno preso anche un tesserino e un blocchetto di ricevute intestate, non fate donazioni porta a porta a nessuno"

Nella notte tra domenica 27 e lunedì 28 maggio, a Dalmine è stato perpetrato un furto ai danni di un volontario dell’associazione “Diversamente Bergamo-Onlus”. Dei malfattori hanno asportato dal portabagagli del volontario che aveva appena terminato il servizio una valigetta contenente una fotocamera reflex, il proprio tesserino ed un blocchetto di ricevute intestate.

“Al fine di evitare che malintenzionati possano spacciarsi per volontari dell’associazione e chiedere offerte e donazioni a nome della onlus, l’associazione desidera informare che nessuno dei nostri volontari è autorizzato per alcun motivo a chiedere offerte ‘porta a porta’ – hanno scritto i responsabili di Diversamente sulla loro pagina Facebook -. Inoltre, l’associazione chiede offerte e donazioni solo attraverso stand informativi autorizzati ed approvati, con tanto di gazebo, striscioni, cartelloni, materiale informativo e volontari (sempre almeno in 3-4 persone) in divisa sociale, pertanto invitiamo la popolazione a diffidare da chiunque vi chieda soldi a nome dell’associazione, porta a porta o per la strada, e di segnalarlo immediatamente alle forze di Polizia (112) ed al numero del nostro ufficio stampa: tel. 035/0666288 – cell. 348/6578838”.

“All’interno della valigetta rubata – scrivono ancora – vi era anche un mazzo di chiavi con laccetto da collo blu recante la scritta ‘Diversamente Bergamo–Onlus’. Le chiavi non aprono porte d’accesso dell’Associazione e comunque all’interno dei locali della Onlus non è conservato alcun oggetto di valore (i soldi vengono depositati immediatamente in banca e l’associazioni non possiede computer o altri oggetti di valore). Chiediamo comunque a chi dovesse rinvenire le chiavi, il blocchetto delle ricevute o la valigetta (è una valigetta a tracolla nera, morbida in cordura con la scritta ‘CIA’ a caratteri cubitali) di volercelo segnalare immediatamente ad uno dei nostri recapiti”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.