BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Pagazzano l’ultimo saluto ad Alessandro, morto in moto a 47 anni fotogallery

Nel pomeriggio di lunedì 28 maggio nella chiesa parrocchiale è stato celebrato il funerale di Alessandro Stefano Defendi, scomparso in un tragico incidente

La comunità di Pagazzano ha dato l’ultimo saluto ad Alessandro. Nel pomeriggio di lunedì 28 maggio nella chiesa parrocchiale di via Papa Giovanni XXIII è stato celebrato il funerale di Alessandro Stefano Defendi, 47 anni, scomparso in un tragico incidente nel pomeriggio di venerdì 25 maggio mentre si trovava a bordo della sua motocicletta.

Per motivi ancora da accertare e al vaglio delle forze dell’ordine la due ruote dell’uomo, che stava tornando al lavoro dopo aver pranzato a Lurano, ha impattato improvvisamente contro uno scooter guidato da un 37enne all’altezza della Sp 121 a Brignano Gera d’Adda, a poche decine di metri dal Consorzio Agrario.

Violentissimo il colpo, che non ha lasciato scampo a Defendi, con l’altro uomo coinvolto nello scontro, residente a Romano di Lombardia, trasportato d’urgenza con l’elisoccorso alla “Poliambulanza” di Brescia.

Scossi i cittadini di Pagazzano, dove l’uomo viveva. Decine le persone che hanno deciso di portare l’ultimo saluto ad Alessandro, tra cui tanti amici “bikers”, che condividevano con lui la passione per le motociclette e la vita “on the road”; alcuni di loro hanno portato la bara dall’abitazione fino alla Chiesa, dove è stata officiata la liturgia funebre da don Omar Moriggi.

In prima fila a salutare il loro caro la moglie Deborah accompagnata da Carlo, il padre del defunto, e dai fratelli: Giancarlo, Margherita, Sergio, Maurizio e Mirella.

“Il tuo dolce sorriso rimarrà sempre indelebile nelle nostre menti – afferma una delle sorelle di Alessandro – perché espressione del tuo animo buono. Ci manchi, ci mancherai e non avremo una vita senza di te. Guidaci da lassù”. Il corpo di Alessandro verrà ora cremato.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.