Quantcast
Pog Volley Grassobbio, è qui la festa: conquistata la prima storica qualificazione in Serie B - BergamoNews
Volley

Pog Volley Grassobbio, è qui la festa: conquistata la prima storica qualificazione in Serie B

La Serie C maschile batte la Besanese chiudendo la serie sul 2-0 e salendo di categoria. È la prima volta in 35 anni di storia che la società di Grassobbio raggiunge la Serie B

C’è una nuova pagina nel libro della POG (Polisportiva Oratorio Grassobbio): grazie alla vittoria ottenuta in terra brianzola contro i padroni di casa della Besanese Volley, i ragazzi della Serie C maschile si portano sul 2-0 che permette loro di conquistare la promozione in Serie B. Una promozione solo sfiorata nel corso del campionato (la POG è arrivata seconda nel Girone B ad un punto dalla Valtrompia Volley, qualificatasi direttamente in Serie B), raggiunta però grazie al doppio 3-0 ottenuto contro gli avversari che, al termine di Gara 2, sono addirittura entrati negli spogliatoi bergamaschi per complimentarsi coi giocatori della POG.

“Da parte mia – commenta il presidente della POG Pierangelo Vavassori – non posso far altro che fare i complimenti a tutti i ragazzi. A inizio stagione sapevamo di avere a disposizione un organico differente rispetto all’anno precedente, ma il nostro obiettivo rimaneva comunque quello di centrare i playoff: i sette nuovi giovani che abbiamo inserito in squadra non hanno avuto alcun problema ad amalgamarsi e si è creato un gruppo molto compatto. Abbiamo mancato la qualificazione diretta in Serie B per un punto ma poi ce la siamo conquistata passando dai playoff, giocando non benissimo contro una squadra che però aveva anche lei qualche problema”.

Archiviati i playoff, ora è già tempo di pensare all’anno venturo: “L’obiettivo per la prossima stagione è certamente la salvezza. Ora come ora abbiamo dei problemi a livello finanziario: il passaggio di categoria comporta delle spese societarie certamente non trascurabili e per questo stiamo cercando di trovare nuovi sponsor. Ci impegneremo al massimo per continuare a coltivare questo sogno costruito lungo 35 anni di impegno, di passione e di dedizione”.

POG (Polisportiva Oratorio Grassobbio)

Riguardo la squadra, invece, le idee sono già chiare: “Non penso andremo a toccare molto l’organico: quasi tutti i giocatori di Serie B chiedono contratti pesanti mentre i nostri ragazzi giocano senza essere pagati. Anzi, devono addirittura farsi carico dei costi delle trasferte. Certamente anche il coach Flavio Rota è riconfermato: è stato sempre in grado di allenare la squadra nel miglior modo possibile, spronandola durante tutto il campionato e non perdendo mai di vista l’obbiettivo che ci eravamo dati”.

Una favola divenuta realtà grazie al sudore in campo di 13 giocatori, ben supportati dal lavoro di una società compatta e di un pubblico sempre presente e numeroso; una riposta a chi diceva che, senza pagare i giocatori, i risultati non sarebbero arrivati.
Infine una menzione speciale: “Se proprio devo segnalare qualcuno vorrei citare i 4/5 ragazzi che sono scesi poco in campo: abbiamo giocato quasi tutte le partite facendo ruotare solo 8 giocatori, 9 al massimo, ma nonostante ciò in allenamento hanno sempre dato tutti il 100% e si sono sempre supportati l’uno con l’altro, sia dentro che fuori dal campo. Si è formato davvero un bel gruppo e vorremmo proseguire con loro”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI