La guida

Imparare a navigare in Internet, senza rimanere impigliati nella Rete: c’è “Avanti tutta!”

Il libro insegna a bambini e ragazzi ad utilizzare internet correttamente per informarsi, studiare e divertirsi, prevedendo anche interventi specifici di educatori atti a proteggere i ragazzi dai possibili pericoli per l’uso inconsapevole di internet.

Nelle scuole primarie e secondarie di primo grado di Bergamo arriva “Avanti tutta!”, una guida su come “navigare nel grande mare di internet senza restare impigliati nella rete”. Il libro insegna a bambini e ragazzi ad utilizzare internet correttamente per informarsi, studiare e divertirsi, prevedendo anche interventi specifici di educatori atti a proteggere i ragazzi dai possibili pericoli per l’uso inconsapevole di internet.

Il sostegno di UBI Banca, da sempre impegnata nel promuovere e sostenere, in ogni sua forma, l’istruzione scolastica e l’educazione dei giovani, ha permesso la realizzazione e la successiva distribuzione del volume, a quasi 7.000 studenti delle scuole Primarie e Secondarie di primo grado della città di Bergamo. “Avanti tutta!” vanta anche il patrocinio del Comune di Bergamo, tramite l’Assessorato all’Istruzione, Università, Formazione, Sport, e la collaborazione dell’Associazione della Dislessia di Bergamo e dell’Associazione dei Giovani Avvocati di Bergamo.

Edito da “I Quindici”, storica casa editrice rinnovata nello staff, ma non nei contenuti, al servizio di tutte le famiglie italiane per dare ai loro figli la possibilità di imparare, conoscere, crescere, il volumetto ha come obiettivo, come molte delle loro pubblicazioni tra cui la famosissima collana che porta lo stesso nome, proprio il sostegno ai genitori, primi insegnanti di ogni bambino, il mestiere più importante e più difficile, per fornire loro argomenti validi in grado di metterli in relazione e di creare un dialogo educativo con i propri figli. “Avanti tutta!” insegna a bambini e ragazzi ad utilizzare internet correttamente durante le loro ricerche quotidiane.

“Nel tempo libero bambini e giovani giocano al computer, si informano e creano reti di contatto via Internet, comunicando tramite gli smartphone,” – commenta Luca Gotti, Responsabile Macro Area Territoriale Bergamo e Lombardia Ovest di UBI Banca – “tali modalità presentano tuttavia anche molti rischi, è giusto quindi che i ragazzi imparino a usare in sicurezza i molteplici strumenti informatici a loro disposizione, è indispensabile che vengano adeguatamente preparati ed acquistino consapevolezza dei risvolti negativi a cui potrebbero andare incontro. La pubblicazione che UBI Banca ha deciso di sostenere ha proprio questo importante ed impegnativo compito. “Avanti tutta!” ha trovato la convinta adesione del nostro Istituto a conferma della costante attenzione che, ieri come oggi, riserviamo alle nuove generazioni”.

“In un periodo storico nel quale è diventato estremamente semplice accedere a informazioni di ogni genere – spiega l’Assessore all’Istruzione del Comune di Bergamo Loredana Poli – è di fondamentale importanza essere in grado di riconoscerne il valore e l’attendibilità. Nel mare del web è essenziale essere in grado di orientarsi, in primo luogo evitando atteggiamenti scorretti sui social network, in secondo luogo sapendo riconoscere le fonti e l’attendibilità delle notizie. Questo strumento è utile per costruire lo spirito critico di cui le giovani generazioni, insieme agli adulti, sempre più necessitano in un’era in cui internet rappresenta un diritto fondamentale e non solo un’opportunità di accesso alla conoscenza.

L’obiettivo di “Avanti tutta!” è guidare i ragazzi all’uso delle nuove tecnologie in modo consapevole. “Ho scritto questo libro – sottolinea l’autrice Franca Vitali Capello – come se stessi spiegando il web al mio nipotino, per proteggerlo dai pericoli della rete, ma soprattutto per aiutarlo a prendere tutto il buono che c’è di questi nuovi strumenti».

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI