• Abbonati
Giovedì pomeriggio

Bergamo, durante la processione con il Papa svaligiata la chiesa di San Leonardo

Due malviventi hanno fatto irruzione nella pieve di largo Rezzara e hanno portato via una cassetta delle offerte. Un'anziana li ha scoperti e sono fuggiti

Un piano studiato per settimane, che però è riuscito solo in parte. Approfittando della processione per l’arrivo a Bergamo della salma di Papa Giovanni XXIII e il conseguente dispiegamento di forze dell’ordine per scortare il mezzo con a bordo la teca del pontefice, due malviventi hanno fatto irruzione nella chiesa di San Leonardo di Largo Nicolò Rezzara per scassinare e portare via una cassetta delle offerte. La seconda, invece, l’hanno dovuta abbandonare dopo che un’anziana li aveva scoperti ed era uscita a chiedere aiuto.

Erano circa le 18 quando i ladri sono entrati in azione. In quel momento la salma del “Papa buono” si trovava in carcere per la cerimonia con i detenuti. Con essa un centinaio di uomini tra polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia locale.

Attraverso l’ingresso secondario che dà su via Zambonate, i banditi si sono introdotti con mazza e scalpello nella pieve che si trova nei pressi di piazza Pontida, in centro città. All’interno non c’era nessuno. Hanno iniziato scassinare la prima cassaforte in ferro con all’interno le offerte dei fedeli che era fissata proprio sotto la croce di Gesù. Una volta tolta dalla parete l’hanno caricata sul furgone con il quale erano arrivati.

Sono quindi tornati nella cappella e hanno iniziato le operazioni di smontaggio della seconda cassetta. In quel momento, però, è arrivata un’anziana per la sua preghiera del pomeriggio, che ha notato i due ladri ed è uscita in strada urlando. Una pattuglia di Sorveglianza Italiana che stava transitando in zona per un servizio di controllo è intervenuta in pochi istanti. I malviventi, però, si erano già dati alla fuga facendo perdere le proprie tracce. Difficile quantificare il bottino, che dovrebbe aggirarsi su alcune centinaia di euro.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI