BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Niente Mondiale per Gomez, Maradona gli scrive: “Papu, hai la mia solidarietà”

Il Pibe de Oro in difesa del capitano dei bergamaschi accusato in Argentina di aver cercato di far fuori Biglia con un fallo durante l'ultimo Atalanta-Milan

Niente Mondiale per il Papu Gomez. La scelta di Sampaoli era nell’aria da giorni e lunedì 21 maggio è diventata ufficiale con la diramazione da parte del Ct dell’Argentina dei convocati per Russia 2018.

Il numero 10 dell’Atalanta è stato molto criticato in patria per il fallo commesso durante Atalanta-Milan che avrebbe potuto costare il Mondiale al connazionale Lucas Biglia.

Tra quelli che hanno usato parole forti nei suoi confronti c’è stata anche la stella del Manchester City Sergio Aguero: “Fossi stato in Biglia mi sarei arrabbiato, lo avrei aspettato nel tunnel e gli sarei andato a chiedere, stringendolo, se lo aveva fatto di proposito o meno…”.

In difesa del Papu arrivano -udite udite – le dichiarazioni via social di Diego Armando Maradona, che critica soprattutto il suo ex genero: “Voglio mandare un enorme abbraccio al Papu Gomez. Ed a tutti quelli che credono che abbia voluto di proposito fare del male a Biglia li sfido a trovare a quanti giocatori abbia fatto male nel corso della sua carriera. E dirgli anche che nel calcio non vale solo combattere dentro il tunnel. Ma puoi anche chiuderti in una stanza e prenderti a pugni”.

“È molto facile parlare, minacciare, ma alla fine nessuno cercherà nessuno. Se questa storia, così come tante altre, è servita per lasciarlo fuori dalla nazionale, sarebbe meglio dirlo apertamente. Ma farlo passare davanti al mondo come qualcuno che ha fatto male di proposito ad un compagno di squadra è troppo. Credo che il Kun e tutti quelli che lo hanno criticato gli debbano delle scuse – si legge ancora -. Penso che non sia stato in mala fede. Invio un grande abbraccio a tutta la famiglia Gomez ed uno in particolare al Papu”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.