BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Take care

Informazione Pubblicitaria

Con l’estate si riprende a fare sport, ma attenti ai carichi eccessivi.

I consigli del nostro specialista

Più informazioni su

Habilita ha recentemente rinnovato il servizio di ortopedia su tutto il territorio per rispondere in modo efficace alla richiesta dell’utenza. È stato implementato il numero di professionisti a disposizione del pubblico diversificando anche le specializzazioni in modo da proporre visite specialistiche diversificate a seconda della localizzazione della patologia. Ma nello specifico di che cosa si occupa lo specialista in ortopedia? Lo abbiamo chiesto al dottor Giovanni Ravasio, ortopedico, che effettua visite specialistiche in Habilita Poliambulatorio San Marco a Bergamo ed è medico sociale presso l’AC Milan.

“L’ortopedico – spiega il dottor Ravasio – è uno specialista che si occupa di patologie muscoloscheletriche. In particolar modo si dovrebbe rivolgere allo specialista chiunque avesse dei problemi articolari o muscolo-tendinei in seguito a sovraccarichi funzionali o dopo un trauma. Attualmente la chirurgia tende all’iperspecializzazione; di conseguenza anche la tendenza dell’ortopedia è quella di dedicarsi ad aspetti specifici. In particolare io mi dedico alla chirurgia di ginocchio e anca e alla traumatologia dello sport, occupandomi da anni di atleti professionisti di diverse discipline”.

Quindi lei visita solo persone con problemi all’anca o al ginocchio? “Assolutamente no. Io visito chiunque abbia una patologia ortopedica, a prescindere da quale distretto sia coinvolto. Per quanto riguarda l’ambito chirurgico invece tendo a dedicarmi, oltre alla traumatologia dello sport, a patologie legate al ginocchio e all’anca e ai traumi sportivi”.

Ora che la bella stagione sta iniziando sono in molti che, dopo la pausa invernale, vogliono riprendere a praticare sport in forma amatoriale. C’è qualche consiglio che è utile seguire? “Il rischio di infortunio nello sportivo amatoriale, soprattutto dopo un periodo di inattività, è più elevato, in quanto le strutture muscolo- scheletriche non sono preparate carichi di lavoro più intensi e repentini. Di conseguenza è sempre meglio approcciarsi all’attività sportiva in maniera graduale e facendo una preparazione congrua allo sport, che si vuole praticare. Quindi, prima dell’estate, in occasione di eventuali tornei calcistici, di pallavolo, di beach volley o altro, è sempre meglio un’adeguata preparazione atletica per ridurre il rischio di traumi e infortuni”.

Per info e prenotazioni
T 035.4815515
www.habilita.it

Album Generico

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.