Varata la nuova Luna Rossa costruita dalla Persico di Nembro - BergamoNews
Nautica

Varata la nuova Luna Rossa costruita dalla Persico di Nembro fotogallery

“Battezzato” il nuovo scafo TP52 con il quale il team targato Prada parteciperà al circuito 2018 della 52 Super series, in vista della prossima Coppa America del 2021, in Nuova Zelanda. Oltre allo scafo Luna Rossa, il cantiere Persico ha realizzato anche il Provezza del team turco di Ergin Imre e il Phoenix del magnate tedesco Hasso Plattner

“Sii tu Dio il nocchiero di questa barca e preserva incolumi i suoi marinai”. Don Alessandro Amodeo, cappellano del porto di Trieste, domenica scorsa ha benedetto la TP52, barca con la quale il team targato Prada si allenerà in vista della prossima Coppa America del 2021 in Nuova Zelanda.

Lo scafo è stata progettato dallo spagnolo Marcelino Botin e costruito dalla bergamasca Persico Marine, che è entrata nel mondo della vela nel 1990, costruendo il Moro di Venezia, e da allora non ne è più uscita. Nella storica sede di Nembro sono nate barche di Coppa America, quali Luna Rossa, Tp52, Maxi72 e l’intera flotta della Volvo Ocean Race.

“Io ti battezzo, Luna Rossa”, con queste parole la giovane velista triestina Luisa Penso, madrina per l’occasione, ha spaccato una bottiglia di Ferrari sulla prua di TP52 che la prossima settima, a Sebenico, in Croazia, parteciperà al circuito 52 Super series. Scenderà in mare con Francesco Bruni e Vasco Vascotto alla tattica e servirà all’equipaggio e al team targato Prada per fare pratica.

Per il circuito 2018 della 52 Super series, oltre al TP52 Luna Rossa la Persico Marine ha realizzato il Provezza, uno scafo disegnato da Vrolijk e commissionato dal team turco di Ergin Imre. Anche il magnate tedesco Hasso Plattner per far costruire il suo nuovo Phoenix non ha esitato a scegliere l’eccellenza del Cantiere Persico. Con tre nuovi TP52 costruiti Persico è stato il cantiere più apprezzato e richiesto.

Patrizio Bertelli, marito di Miuccia Prada, ad della casa di moda, ideatore e patron del team di vela nel corso dell’inaugurazione ha ripercorso la storia di Luna Rossa: “La nostra avventura è iniziata vent’anni fa, ma come per ogni Coppa America e ogni sfida dobbiamo ricominciare sempre da zero. Oggi noi italiani siamo al top di tutti i team velici del mondo e da qui fino al 2021 cercheremo di riportare la passione e la partecipazione per questo sport. Ogni tanto in Italia servirebbe meno invidia –ha proseguito il patron– e non demonizzare se qualcuno riesce a fare qualcosa che gli altri non riescono a fare. Cosa chiederei al sistema Italia? Di essere più duttile, meno fiscale”.

Sulla prua, un grande numero 46: l’anno di nascita di Bertelli.

leggi anche
  • Prada cup
    Luna Rossa batte American Magic e va in finale
    Luna Rossa (Phil Walter/Getty)
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it