Quantcast
Treviglio, grazie a politici e sindacati passi avanti per salvare la Polstrada - BergamoNews
Il caso

Treviglio, grazie a politici e sindacati passi avanti per salvare la Polstrada

Nella mattinata di lunedì 14 maggio parlamentari e sindaci della Bassa Bergamasca si sono riuniti con i sindacati di categoria

Passi avanti nel tentativo di salvare il distaccamento della Polizia stradale di Treviglio. Nella mattinata di lunedì 14 maggio parlamentari e sindaci della Bassa Bergamasca si sono riuniti con i sindacati di categoria – seconda volta in una settimana – per discutere e sottoscrivere il documento unitario da indirizzare al Ministero dell’Interno per chiedere il mantenimento il presidio che interessa circa 50 comuni. Da diverso tempo si sono fatte sempre più insistenti le voci di una possibile chiusura, in un regime di contenimento dei costi, del distaccamento di Polizia stradale trevigliese. Per evitare che tutto questo avvenga politici, parlamentari e sindacati si sono attivati per salvare quello che è ritenuto “un servizio indispensabile per tutta la comunità bassaiola”.

“Così come anticipato a seguito della riunione della scorsa settimana, abbiamo sottoscritto un documento per far sì che l’ipotesi di chiusura del distaccamento di Polizia stradale di Treviglio possa trovare formali smentite e possa anzi essere trasformata in un’opportunità per il territorio, che ha bisogno di potenziare la presenza di uomini e donne delle forze dell’ordine”, ha commentato il consigliere segretario Giovanni Malanchini che, in rappresentanza di Regione Lombardia, con l’assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato e consiglieri e assessori regionali bergamaschi, è tra i promotori e i firmatari del documento condiviso da sindaci, Provincia, parlamentari e sigle sindacali, per scongiurare il rischio di chiusura del distaccamento di Polizia stradale di Treviglio.

Dello stesso avviso anche il primo cittadino di Treviglio, Juri Imeri, che ha ospitato la serie di incontri nella sala consiliare Trento Longaretti del Municipio trevigliese: “Nel giro di una settimana abbiamo ottenuto un grande risultato. Dopo l’incontro di lunedì scorso, questa volta abbiamo illustrato la nota che trasmetteremo al Ministro dell’Interno, al Prefetto, al Capo della Polizia e al Direttore Centrale per la polizia stradale nella quale sindaci, parlamentari, sindacati, Provincia e Regione chiedono di mantenere il Distaccamento della Polizia Stradale a Treviglio – e conclude – Una grande azione condivisa, concreta e trasversale e un’unica voce che rendono merito a tutti e che devono essere assolutamente prese in considerazione da chi ha potere decisionale”.

A fare eco a Imeri anche il sindaco di Misano di Gera d’Adda e neo eletta senatrice Daisy Pirovano, che oltre ad appoggiare la causa rilancia l’idea di un confronto tra i sindaci locali per affrontare la questione della carenza di personale tra le forze dell’ordine: “Ieri abbiamo condiviso il documento unitario e trasversale da inviare alle istituzioni. Presenti tutte le sigle dei Sindacati di Polizia, diversi parlamentari del territorio e sindaci. Al momento la cosa più urgente è bloccare questo tentativo di chiusura del distaccamento Polstrada – non ancora ufficiale ma nemmeno smentito – ma c’è già un importante inizio di collaborazione sulle tematiche della sicurezza che interessano la nostra zona della Bassa – e aggiunge – Ho proposto ai colleghi sindaci di prendere spunto da questa situazione per avviare fra noi un confronto costruttivo affinché, un domani spero non troppo lontano, si possa prendere in mano la situazione della carenza di agenti sul territorio, sia Polizia Locale che forze dell’ordine, e dei mezzi di cui dispongono, oggi non adeguati a garantire un presidio ottimale, nonostante il loro grande e costante impegno. Il documento verrà inviato a breve, una volta raccolte le ultime adesioni”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI