BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Litigi e tensione al centro d’accoglienza: secondo caso in pochi giorni a Casazza

I carabinieri già la scorsa settimana avevano arrestato due ospiti che, per opporsi all'allontanamento dalla struttura, li avevano aggrediti: ora altre quattro espulsioni e una segnalazione per uso di marijuana.

Più informazioni su

Per la seconda volta nel giro di una settimana i carabinieri della compagnia di Clusone sono stati costretti a intervenire al centro di accoglienza di via Aldo Moro a Casazza, gestito dall’Associazione Diakonìa Onlus.

Un centro dove sono ospitate decine di richiedenti asilo, prevalentemente di origine africana, e dove negli anni sono stati pochissimi i problemi.

La prima chiamata risale allo scorso 8 maggio quando i militari dell’Arma erano arrivati sul posto per eseguire l’allontanamento, su ordine della Prefettura, di due cittadini senegalesi di 20 e 22 anni che avevano violato il regolamento interno della struttura: un’operazione resa poco agevole dai due che improvvisamente avevano aggredito i carabinieri.

Allora era scattato l’arresto e il processo per direttissima che li aveva portati in carcere.

All’inizio della settimana, poi, la nuova richiesta di intervento in seguito a un pesante litigio che ha coinvolto quattro ospiti del centro di accoglienza: anche in questo caso un comportamento non ammesso che ha fatto scattare una nuova segnalazione alla Prefettura e la conseguente espulsione dalla struttura.

Questa volta i carabinieri sono arrivati sul posto con diverse pattuglie e complessivamente 16 militari: tra questi anche i Cinofili di Orio al Serio, già in zona per un altro servizio antidroga e chiamati a intervenire dopo che i presenti avevano già constatato un sospetto odore di sostanze stupefacenti.

L’intevento dei cani ha permesso di trovare uno dei migranti ospitati in possesso di cinque spinelli già confezionati con della marijuana: il ragazzo, originario del Benin, è stato segnalato come assuntore di stupefacenti.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.