Quantcast
"Musica a Palazzo", tre concerti a Comun Nuovo - BergamoNews
La rassegna

“Musica a Palazzo”, tre concerti a Comun Nuovo

Una serie di appuntamenti con la buona musica in un contesto davvero speciale: le sale affrescate di Palazzo Benaglio, a Comun Nuovo.

Torna la rassegna musica a palazzo, in una veste fresca e giovane. Oltre al programma dedicato alle formazioni per quartetto e quintetto di archi e ottoni, la rassegna vede la direzione artistica di una nuova giovane donna: Francesca Calegari, criminologa e maestro di violino, che per la prima volta darà il proprio tocco alla kermesse.

Tre incontri particolari per la formazione dei musicisti e per il programma: martedì 8 maggio ore 20:45 si esibirà il quintetto di ottoni 5/4. Martedì 15 sarà la volta degli archi con il quartetto Arkimia e il duo di violoncelli. La rassegna terminerà martedì 22 maggio con un inedito trio: violino, trombone a pianoforte.

Musica a Palazzo Benaglio

Ne parliamo con la direttrice artistica, Francesca Calegari.

Perché è bello suonare in piccole formazioni come quartetto o quintetto?
Per rispondere a questa domanda, mi rifaccio a ciò che disse una voce illustre della musica, il maestro Riccardo Muti, il quale descrisse l’orchestra come l’emblema. In quanto la dignità che ha ciascuno strumenti ha la stessa dignità di una voce, un pensiero, una persona all’interno della società. Lo stesso discorso può essere applicato in formazioni più piccole, anzi è qui amplificato. In un’orchestra c’è un direttore che comunica la propria idea ai musicisti, mentre in un ensemble più piccolo, come il quartetto, i musicisti devono comunicare tra loro per arrivare alla definizione di qualcosa che piaccia a tutti. Ciascuno strumento ha la stessa importanza degli altri: il violino ha pari dignità della viola e del violoncello.

Secondo lei, quale beneficio si può trarre dall’ascolto di un repertorio di piccola formazione?
Prima di tutto si possono conoscere gli strumenti più da vicino, conosciuti in banda o in orchestra, ma ovviamente la particolarità e la bellezza di ciascun strumento vengono amplificate quando si eseguono brani in piccoli gruppi. In particolare, in questa rassegna proponiamo varie particolarità. Tra queste, vi segnali il duo di violoncelli che eseguirà due sonate di Luigi Boccherini ed un’elegia di Alfredo Piatti, in cui emerge un dialogo tra due strumenti dalle sonorità uniche.

Musica a Palazzo Benaglio

In questa edizione di “Musica a palazzo”, che tipo di repertorio avete selezionato?
In questa edizione 2018 proponiamo un programma molto vario. Esordiremo martedì 8 maggio con il quintetto di ottoni, un impiego, un dialogo e un impasto diversi rispetto alla banda. Sia il quintetto che il quartetto eseguiranno un programma che spazierà dalla classica alla musica da film, alla musica pop. La proposta unica è quella del terzo appuntamento: arrangiamento per violino, trombone e pianoforte delle Quattro stagione del compositore Astor Piazzola.

L’invito quindi è per martedì 8 maggio ore 20.45 a Palazzo Benaglio con il quintetto di ottoni. Seguiranno gli appuntamenti di martedì 15 e 22 maggio.

L’ingresso è libero.

7affa6c2-6626-455d-a4f2-dd569e3e34fe

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI