Quantcast
Diritti tv, è caos: annullato il bando vinto da Mediapro, la Serie A senza copertura - BergamoNews
A milano

Diritti tv, è caos: annullato il bando vinto da Mediapro, la Serie A senza copertura

Il giudice ha stabilito che non era correttamente formulato e in particolare ha riscontrato violazioni dei principi Antitrust

E alla fine la Serie A resta senza copertura. Rischia di partire nel caos più totale la nuova stagione per il calcio italiano, con il bando per l’assegnazione dei diritti tv che è stato annullato dal tribunale di Milano che ha deciso di sospenderlo accogliendo le istanze di Sky.

In particolare il giudice Claudio Marangoni ha inibito di continuare la gara, sostenendo che il bando non sarebbe “correttamente formulato” rispetto alle regole dell’Antitrust: in un mercato fortemente regolato e di fatto con un monopolista, la legislazione Antitrust cerca di impedire che questo potere si riverberi.

Sempre secondo il giudice Marangoni “i pacchetti preconfezionati con ampia durata messi a punto dagli spagnoli di Mediapro potrebbero inibire la libertà degli altri operatori ‘costretti’ a pagare di più per dei servizi televisivi”. Quindi, il bando deve essere rifatto.

A partire da oggi – mercoledì 9 maggio – la parte perdente ha 15 giorni di tempo per presentare reclamo e la palla passerà in quel caso a un collegio di giudici, con ulteriore dilatazione dei tempi.

In altre parole: la Serie A rischia di partire l’anno prossimo senza nessuna copertura.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI