BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Molte razze una sola specie”: la Lav rilancia a teatro le tematiche antispeciste

Tre appuntamenti l'11, il 18 e il 25 maggio con il patrocinio del Comune di Bergamo all'Auditorium del Polaresco.

Più informazioni su

È all’insegna del teatro la terza edizione della Rassegna “Molte razze una sola specie”, evento annuale organizzato da LAV e dedicato a tematiche antispeciste.

L’antispecismo è una filosofia (ma anche un movimento sociale) che intende impostare su basi nuove le relazioni fra la specie umana e le altre specie animali: sostiene che la condizione animale, nel mondo attuale, è interna a una struttura di dominio che ha profonde radici storiche e culturali. Una struttura di dominio che opprime gli Animali ma che è all’origine anche di diseguaglianze e forme di oppressione interne alla specie umana. L’antispecismo mette quindi in discussione la classica distinzione fra natura e cultura, fra Animali Umani e Altri Animali.

La rassegna, che ha il patrocinio del Comune di Bergamo, si svolgerà nel prossimo mese di maggio all’Auditorium del Polaresco e presenterà tre spettacoli:

Venerdì 11 maggio 20.45: “ANATOMIA DI UN RISVEGLIO” di e con Barbara Mugnai.

Un viaggio autobiografico, in cui l’autrice/attrice racconta tutte le fasi, le crisi, la sofferenza vissuta da quando è diventata vegetariana sino ad oggi.

Venerdì 18 maggio 20.45: “INUMANIMAL “ di e con Teodora Mastrototaro e Savino Lasorsa.

Una performance che rappresenta un viaggio su di un carro bestiame in cui l’alternarsi di luce e buio porta lo spettatore a vivere due eventi paralleli, uno visibile (luce) e l’altro, immerso nel buio totale, udibile, dove predomina il potersi immedesimare in ciò che si ascolta.

Venerdì 25 maggio 20.45: “THE ONE VEG SHOW” di e con Lorenzo Lombardi.

Riflessioni in chiave sarcastica sulla scelta veg e sull’impatto di lobbies e multinazionali sul sistema politico, mediatico ed economico, con la consapevolezza che tutti, con le proprie scelte quotidiane, possono cambiare il mondo.

L’ingresso è gratuito. La prenotazione, gradita ma non obbligatoria, al 388.4618300

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.