• Abbonati
La testimonianza

Un cane che aiuta Valeria a guarire: “Grazie a chi ha realizzato questo sogno”

La onlus "Asilo nido La Stellina" ha scelto Bergamonews per ringraziare chi ha fatto sì che la piccola Valeria oggi abbia il suo cane da compagnia, anche in ospedale

Era il novembre dello scorso anno quando Regione Lombardia ha annunciato che l’ingresso degli animali negli ospedali lombardi era diventato possibile.

Una rivoluzione vera e propria che in questi ultimi tempi sembra aver portato benefici a diversi pazienti.

Anche la onlus “Asilo nido La Stellina”, di Azzano San Paolo, si è occupata della questione, aiutando alcuni pazienti bergamaschi a incontrare i loro animali domestici durante la convalescenza. Come successo a Valeria, che ha potuto riabbracciare la sua Stella nel centro di riabilitazione di Mozzo dove è ospite.

Qui sotto vi proponiamo la testimonianza di Giovanna, patron della onlus.

Così Stella entra in ospedale…
Ma facciamo qualche passo indietro. Qualche anno fa ho fondato una piccola onlus ed ho coinvolto amici e famigliari con l’obiettivo di realizzare i sogni di qualche bambino che altrimenti avrebbe fatto un po’ più fatica a raggiungerlo. Con una prerogativa, però: che ogni progetto venisse realizzato e testimoniato perché se chi dona lo fa come gesto d’amore è doveroso da parte nostra testimoniare ed assicurarne la realizzazione.
Abbiamo cercato di essere sempre trasparenti per ogni euro raccolto, questo è possibile seguendoci sul sito www.asilonidolastellina.com sezione onlus, ma questa volta abbiamo pensato fosse qualcosa da regalare ad un ampio pubblico.
Qualche anno fa abbiamo realizzato il sogno di Valeria: un cane da home terapy, Stella, ma in questi giorni questo sogno ha avuto un potere immenso: consentire ad una cane di entrare per la prima volta al centro di riabilitazione di Mozzo dove Valeria sta trascorrendo la sua convalescenza.
La legge che ne consente l’accesso risale ad aprile 2017 ma ad oggi la burocrazia ha rallentato le procedure. Ma Valeria ha avuto il potere di accelerare questo iter e speriamo ora sia più facile per altri, perché per una persona in un momento di fragilità la presenza del suo animale d’affezione può fare la differenza.
Queste parole sono per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a realizzare i tanti sogni che abbiamo incrociato.
Ora è il momento di papà Cristian, undici interventi per sopravvivere ad un cancro ma che non molla mai la voglia di lottare insieme alla sua meraviglia: suo figlio. Anche per loro il sogno è un cane da home terapy che li unisca ancor più e li accompagni in questo viaggio doloroso e difficile.
Chi volesse sostenerci può contattarci ad asilonidolastellina@libero.it e ci potrà trovare il 12 e il 13 maggio a Oriocenter in occasione della festa della mamma.
Giovanna

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
stella e valeria
La lettera
Un cane che aiuta Valeria a guarire, il papà: “Grazie ai medici e all’ospedale”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI