BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Si potenzia Omnibus 70, il trasporto gratuito per gli ultra 70enni: c’è l’accordo tra Treviglio e Fondazione Same

Omnibuis 70 è il trasporto gratuito a chiamata su appuntamento per gli over 70, che a Treviglio sono ben 4.750, in modo da permettere loro di raggiungere facilmente tutte le aree della città anche in caso di mancanza di mezzi alternativi di trasporto

Sono 16 mila gli accessi che il progetto Omnibus 70 ha registrato fino a ora dall’inizio del servizio, nel 2016.

A fornire questi dati è lo stesso vice sindaco di Treviglio e Assessore ai Servizi sociali Pinuccia Prandina che ha presentato la convenzione da 10 mila euro che il Comune ha siglato con la “Fondazione Same”, neonata organizzazione benefica facente riferimento alla celebre ditta di trattori trevigliese. Dieci mila euro che andranno a potenziare il servizio.

Il progetto, nato come detto nel 2016, ha lo scopo di fornire un trasporto gratuito a chiamata su appuntamento agli over 70, che in città sono ben 4.750, in modo da permettere loro di raggiungere facilmente tutte le aree della città anche in caso di mancanza di mezzi alternativi di trasporto – automobili di proprietà ecc. – e senza dover dipendere da eventuali parenti.

Se all’inizio del servizio gli accessi mensili erano poco meno di 200 nel giro di pochi mesi il trend è lievitato, arrivando alla cifra di 800 accessi registrati nel mese di marzo 2018. Molti gli utilizzatori di Omnibus 70, che provengono soprattutto dalle zone più periferiche della città, e che proprio grazie a questo servizio, che andrà a potenziarsi ulteriormente anche grazie alla convenzione stipulata con Fondazione Same, possono raggiungere facilmente il centro città o i luoghi di prima necessità come farmacie, ospedale, negozi, Chiese, cimitero e quant’altro. Un progetto attualmente attivo dal lunedì al venerdì, con l’amministrazione che punta ad estendere la disponibilità anche al sabato mattina, momento particolarmente sentito data la presenza del mercato.

Omnibus 70 a Treviglio

“Desidero davvero esprimere un sentimento di gratitudine verso la Fondazione Same e verso il presidente Francesco Carrozza – dichiara il vicesindaco Pinuccia Prandina – Con il contributo elargito dalla fondazione tramite questa convenzione possiamo dare una risposta completa ai cittadini coprendo quasi tutta la settimana con questo servizio che è stato apprezzato sin dalla sua istituzione.”

“Come amministrazione ci siamo molto aperti al contributo dei privati, li riteniamo risorse importanti – spiega il sindaco Juri Imeri parlando della nuova convenzione firmata con Fondazione Same – Siamo contenti di sottoscrivere questo accordo con la fondazione anche perchè i numeri che il vice sindaco ha presentato sottolineano come il servizio sia molto gradito – e sull’estensione del servizio al sabato aggiunge – A breve spero di poter dare l’annuncio dell’estensione anche al sabato mattina del progetto. Sulla cosa stiamo già lavorando da qualche tempo e speriamo di darne l’ufficialità quanto prima; il contributo dato da questa nuova convenzione sarà sicuramente utile per permetterci di farlo il prima possibile”.

Omnibus 70 a Treviglio

Infine una battuta anche dal presidente della Fondazione Same, Francesco Carrozza, che spiega: “Uno degli obiettivi che ci siamo preposti con la Fondazione Same è quello di fare attività di sostegno verso il territorio in cui operiamo come azienda – e continua – Mi complimento con il Comune e l’amministrazione. Secondo noi quella del progetto Omnibus 70 è un’iniziativa davvero lodevole, che va ad aiutare chi ha bisogno di far fronte alle esigenze di ogni giorno, da chi non può guidare a chi non ha accesso all’aiuto di familiari che li possano accompagnare: per queste persone lo spostamento può risultare veramente un ostacolo insormontabile”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.