Autori da tutto il mondo: al via la Fiera dei Librai sul Sentierone - BergamoNews
L'inaugurazione

Autori da tutto il mondo: al via la Fiera dei Librai sul Sentierone video

Al taglio del nastro, avvenuto nella mattinata di sabato 21 aprile, presenti numerose autorità fra le quali il sindaco di Bergamo Giorgio Gori

Il tiepido tepore di una giornata di primavera ha accompagnato l’apertura della cinquantanovesima Fiera dei Librai, manifestazione che ogni anno, come di consueto, invade la primavera del Sentierone con appassionati di lettura e non solo.

Al taglio del nastro, avvenuto nella mattinata di sabato 21 aprile, presenti numerose autorità fra le quali il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, che ha illustrato l’importanza della manifestazione: “Siamo giunti alla cinquantanovesima edizione della Fiera dei Librai, la fiera più antica d’Italia nel suo settore e che ci ha valso il titolo di “Città del Libro”, grazie all’apporto di Confesercenti, Sindaco dei Librai e l’Associazione Librai nazionale e Bergamo, che tengono alto l’onore della loro professione. Anche quest’anno il direttore artistico Ornella Bramani ha deciso di mantenere come tema i luoghi dell’immaginazione per cui siamo portati a spingere la nostra fantasia oltre quello che vediamo”.

La Fiera dei Librai, manifestazione che nell’edizione 2017 ha visto la presenza di 175.000 visitatori e la vendita di 25.000, continua negli anni a mantenere un legame anche con le istituzioni, con lo scopo di promuovere la cultura attraverso la lettura: “Attraverso i libri una persona può affrontare temi contemporanei ed approfondirli – spiega l’assessore alla cultura Nadia Ghisalberti – Per allestire una manifestazione di questo genere occorre compiere uno sforzo, ma tale sforzo, condiviso sia da settore pubblico che privato, ci aiuta ad affrontare il deficit di lettura presente nel nostro paese”.

All’apertura della manifestazione erano presenti anche i presidenti della Provincia Matteo Rossi, della Camera di Commercio di Bergamo Paolo Malvestiti, di Confesercenti Bergamo Elena Fontana, l’onorevole Elena Carnevali ed il presidente di Liber Antonio Terzi, il quale ha sottolineato la volontà che spinge i librai a proseguire: “Anche quest’anno siamo presenti qui ostinatamente. Devo ringraziare tutti coloro che ci sostengono e devo sottolineare lo stretto legame che quest’anno ci vede impegnati con le scuole. Sono presenti in questa Fiera dei Librai cinque librerie indipendenti, di cui tre cittadine e due provenienti dalla provincia, e nel corso di queste due settimane si terranno 102 incontri”.

Edizione Fiera dei Librai 2018 per tutti i gusti che, come anticipato, vedrà presenti numerosi autori provenienti da tutto il mondo, ma che riserva ai visitatori due novità: lo spazio “Ubi City” in Piazza Vittorio Veneto e l’apertura dell’Ex Albergo Diurno dove sarà possibile visitare una mostra sulle minoranze linguistiche italiane. Un programma ricco e tanto sole che invoglia alla lettura: non resta far altro che varcare le porte del Sentierone ed andare alla scoperta della cinquantanovesima Fiera dei Librai.

leggi anche
  • L'incontro
    Fiera dei Librai 2018, la letteratura protagonista all’incontro “Novecento in dialogo”
    fiera dei librai
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it