BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, in arrivo nuova pista ciclopedonale: intervento da 120 mila euro foto

Trecento metri di pista ciclopedonale per potenziare la rete ciclabile trevigliese e collegare la ciclovia di via Bignamini al reticolo cittadino

Più informazioni su

Trecento metri di pista ciclopedonale per potenziare la rete ciclabile trevigliese e collegare la ciclovia di via Bignamini al reticolo cittadino. Un intervento mirato quello previsto dell’amministrazione, come spiegato dallo stesso Assessore alla Qualità della città Basilio Mangano, che punta a “collegare via Bignamini e la zona nord con via Colombo – oggetto dei lavori ndr -, Largo Vittorio Emanuele e la Stazione Ovest, permettendo a chi si sposta in bicicletta di raggiungere, volendo, anche la Stazione centrale”.

“Questo intervento serve a collegare le piste ciclabili già realizzate – ribadisce l’assessore Mangano – nella fattispecie l’opera in questione serve per collegare la pista ciclabile di via Bignamini – in fase di ultimazione ndr – con Largo Vittorio Emanuele, tramite la creazione di questo nuovo collegamento di 300 metri che verrà realizzato in via Colombo”.

ciclopedonale Treviglio

Di 120 mila euro il valore totale dell’opera, di cui 50 mila provenienti da un bando di Regione Lombardia a fondo perduto legato ai percorsi minori cicloturistici. I lavori, iniziati nella giornata di lunedì 16 aprile, sono realizzati dalla ditta Edilsimo SRL di Torino e avranno una durata di 90 giorno. Tra i principali interventi, oltre che alla realizzazione della pista ciclopedonale, anche la messa in posa di nuova illuminazione, il posizionamento di cavidotti, il recupero delle filiere di alberature presenti e la riqualifica del piccolo parco che si trova a lato della via.

Infine sarà portata grande attenzione anche al marciapiede, che verrà completamente riqualificato, in modo da agevolare il passaggio alle persone con disabilità motorie che spesso, a causa del manto deteriorato, faticavano a spostarsi.

“Un passaggio importante di questo intervento, come del resto in tutti quelli fatti nell’ambito della mobilità dolce, è quello legato alle esigenze dei portatori di handicap. Con l’intervento che andiamo a realizzare non diamo solo una risposta in termini di mobilità dolce ma anche un segnale concreto verso i disabili, che si trovavano in difficoltà nel passare a causa delle ammalorate condizioni del marciapiede. C’è un’interlocuzione costante con le associazioni dei disabili e in questi contesti gli investimenti tengono conto anche di queste loro necessità”.

ciclopedonale Treviglio

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.