BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Benigni: “Bandi statali, bergamasca e comuni virtuosi penalizzati”

Stefano Benigni, deputato bergamasco di Forza Italia, interviene sulla disparità creata dal bando “Contributi per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio”

“Ancora una volta la nostra Provincia, e i tanti Comuni virtuosi e ben amministrati del nostro Paese, vengono penalizzati a vantaggio di altri Comuni caratterizzati da un disavanzo di bilancio sostanzioso. Questo è quanto emerge dalla graduatoria del bando ‘Contributi per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio’ – dichiara Stefano Benigni, deputato bergamasco di Forza Italia.

“Scorrendo la graduatoria – continua Benigni – infatti, si nota come tutti i Comuni finanziati (i primi 146), abbiano un buco di bilancio molto elevato, mentre i Comuni virtuosi della nostra Provincia sono in fondo alla classifica (penso a Lenna, Vilminore, Torre Boldone e molti altri). È evidente che qualcosa non va. Come possiamo pensare che i nostri Amministratori, che con fatica e sacrificio s’impegnano per far tornare i conti dei propri Comuni, accettino di essere scavalcati da Comuni che invece se ne fregano di farli quadrare? Questa graduatoria fa passare il concetto che più t’indebiti, più vieni premiato: è un’assurdità”.

“Tali criteri – conclude Benigni – vanno immediatamente cambiati. Dato che questa è la prima tranche di una misura triennale, mi auguro che le prossime risorse vengano distribuite con maggiore accortezza: è necessario valutare l’urgenza dei progetti presentati, con un occhio di riguardo ai Comuni virtuosi. Lo Stato infatti non può pretendere efficienza e poi premiare, invece, l’inefficienza e l’incapacità”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.