BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scontri diretti e incroci con chi deve salvarsi: lotta per l’Europa apertissima, l’Atalanta c’è

Quattro squadre ancora in corsa per sesto e settimo posto, nessuna con un calendario agevole: ecco come si presenta la lotta per l'Europa a sei giornate dalla fine

Si fa sempre più calda e incerta la corsa per gli ultimi due posti che garantirebbero un posto nell’Europa League 2018-’19. L’Atalanta c’è, non vince da tre partite ma sabato sera contro l’Inter ha dimostrato di essere sempre lì, in piena lotta per il grande ritorno nella competizione continentale.

Sei ancora le giornate che ci dividono dalla fine dei giochi, quando tutto sarà fatto e deciso.

Milan, Fiorentina, Atalanta e Samp le squadre rimaste ancora in corsa, col Torino che nelle ultime sei giornate cercherà di giocarsi le sue ultime carte per rientrare nella bagarre.

Classifica

Nessuna delle quattro pretendenti agli ultimi due posti ha un calendario tutto in discesa: il Milan nelle ultime due avrà gli scontri diretti con Atalanta (a Bergamo) e Fiorentina (in casa), mentre la Viola se la dovrà vedere con Lazio, Napoli e appunto Milan. I nerazzurri di Gasperini, invece, hanno ancora la trasferta a Roma con i biancocelesti e poi ospiteranno gli uomini di Gattuso, mentre la Samp – così come la Fiorentina – deve ancora vedersela con Lazio (in trasferta) e Napoli (a Genova).

Ma entriamo nel dettaglio:
MILAN: per i rossoneri c’è subito la difficile trasferta col Torino, poi Benevento (C), Bologna (T), Hellas (C), Atalanta (T) e Fiorentina (C).
FIORENTINA: la Viola ospiterà la Lazio in corsa per un posto in Champions, poi avrà Sassuolo (T), Napoli (C), Genoa (T), Cagliari (C) e Milan (T).
ATALANTA: per i nerazzurri turno infrasettimanale da non toppare in casa del Benevento, poi Torino e Genoa a Bergamo, Lazio (T), Milan (C) e Cagliari (T). La speranza, all’ultima, è di trovare un Cagliari già salvo e con la testa alla vacanze.
SAMPDORIA: i doriani se la vedranno con Bologna (C), Lazio (T), Cagliari (C), Sassuolo (T), Napoli (C) e Spal (T).

Insomma, tra scontri diretti e incroci con squadre in corsa per la Champions o per la salvezza nulla può essere dato per scontato. Il cammino verso l’Europa League è ancora lungo e apertissimo.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.