BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Centraline idroelettriche sul Serio, Belotti (Lega) presenta un’interrogazione parlamentare

"Questi due impianti - dichiara Belotti - vedono la forte opposizione del Comune di Valbondione, dei residenti e perfino della Regione che ha espresso delle riserve in quanto ".

“La proliferazione di centraline idroelettriche sui fiumi e torrenti bergamaschi va fermata se si vuole salvare l’ecosistema dei nostri corsi d’acqua” è la premessa che ha spinto il deputato Daniele Belotti a presentare un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Ambiente riguardo all’autorizzazione concessa dalla Provincia a due impianti sul Serio a Fiumenero e Gavazzo, frazioni di Valbondione. Si tratta di due centraline, una da 400 kw e l’altra da 500 kw, che andrebbero a ridurre pesantemente la portata del fiume per un tratto di quasi due chilometri.

“Questi due impianti – dichiara Belotti – vedono la forte opposizione del Comune di Valbondione, dei residenti e perfino della Regione che ha espresso delle riserve in quanto “.

“Vanno bene le energie rinnovabili – spiega il deputato leghista -, ma non bisogna abusare dei nostri fiumi riempiendoli di centraline. Gli effetti negativi sul corso d’acqua li abbiamo visti ad Alzano dove la volontà del Comune è stata completamente inascoltata. A monte, dove l’ecosistema del Serio è ancora più delicato, va assolutamente preservato il corso d’acqua naturale”.

“Va aggiunto – continua Belotti – che il progetto prevede che le condotte dell’impianto si sviluppino lungo la sponda sinistra, in un’area ad “pericolosità molto elevata di valanghe” in cui, secondo le norme Piano Assetto Idrogeologico (Pai) non si può realizzare alcun manufatto, nemmeno “.

L’interrogazione va quindi a supportare il ricorso che il Comune di Valbondione e il Wwf hanno recentemente presentato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche che saranno oggetto dell’udienza in programma mercoledì 18 aprile.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da antonio_giassi

    Ma il BELOTTI…è a conoscenza che l’autorizzazione è rilasciata dagli uffici della provincia per conto della REGIONE? Motivo per cui si dovrebbe ricorrere contro la regione al T.A.R. di competenza?