Quantcast
Apre Vinitaly 2018, Bergamo c'è: presenti Moscato di Scanzo e Valcalepio - BergamoNews
L'evento

Apre Vinitaly 2018, Bergamo c’è: presenti Moscato di Scanzo e Valcalepio

In provincia di Bergamo sono 207 le aziende vitivinicole presenti nel registro imprese, sulle 3.134 a livello regionale dove spiccano le province di Pavia, con 1.573, e Brescia, con 614.

“I dati sull’export dei vini lombardi sono chiari. Nel 2017 si è raggiunto un valore di 270 milioni e 360 mila euro, con un +4,2% sul 2016. La qualità dei nostri prodotti è riconosciuta in tutto il mondo, anche grazie a iniziative come Vinitaly. Per promuovere ulteriormente i vini lombardi è necessario proporre un marketing territoriale ancora più efficace. La Regione Lombardia vuole giocare questa partita”: lo ha detto Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia che domenica mattina ha partecipato all’inaugurazione ufficiale di Vinitaly 2018.

“Gli espositori lombardi sono 200, con 2.000 etichette proposte. Abbiamo un territorio unico per varietà di climi, ambienti e terroir. La Lombardia ha 90 diverse tipologie di uve da vino coltivate sulle 517 totali iscritte al Registro nazionale delle varietà di vite. Sul nostro territorio regionale si producono per il 90% vini a Denominazione di qualità, grazie a 5 DOCG, 21 DOC e 15 IGT” ha aggiunto Rolfi.

In provincia di Bergamo sono 207 le aziende vitivinicole presenti nel registro imprese, sulle 3.134 a livello regionale dove spiccano le province di Pavia, con 1.573, e Brescia, con 614.

Accanto alla valorizzazione della biodiversità, si è assistito negli ultimi anni a un vero e proprio boom della viticoltura biologica. Nel 2010 gli ettari destinati a questo tipo di produzione o in conversione erano 908, nel 2017 hanno raggiunto in Lombardia quota 1.751 ettari, con un incremento del 93%. Al primo posto, la provincia di Brescia, con 522,5 ettari a biologico e 504 ettari in conversione. Seguono la provincia di Pavia, con 259 ettari a bio e 378 in conversione, quella di Mantova (rispettivamente 34,5 e 20,8 ettari), quella di Bergamo (rispettivamente 7,6 e 10,4 ettari), quella di Sondrio (rispettivamente 2 e 8,7 ettari). Chiudono Lecco, con 0,3 ettari a bio e 2,2 ettari in conversione, Milano con 0,6 ettari bio e Varese, con 0,1 ettari a bio.

I Consorzi presenti a Vinitaly 2018 sono: Consorzio Franciacorta, Consorzio Lugana, Consorzio Moscato di Scanzo, Consorzio Oltrepò Pavese, Consorzio Provinciale Vini Mantovani, Consorzio San Colombano, Consorzio Terre Lariane, Consorzio Valcalepio, Consorzio Valtellina, Consorzio Valtènesi, ed Ente Vini Bresciani (in rappresentanza dei territori di Botticino, Cellatica, San Martino della Battaglia e Valcamonica).

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Generico luglio 2020
La strada racconta
Vicina alla bergamasca, l’Umbria brinda alla ripresa della ristorazione con i Valcalepio
Know the taste
L'iniziativa
‘Know & Taste, the local Heritage’: tra cultura e gusto, viaggio nei luoghi simbolo della Bassa
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI