BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Convince il giovane Barrow, dietro la lavagna finiscono Gomez e Hateboer

L'attaccante della Primavera è tra i migliori nel primo tempo, incomprensibile la sua sostituzione durante l'intervallo

BERISHA 7: Di lui conosciamo pregi e difetti. La serata è solo di pregi. Due volte decisivo su Perisic nel primo tempo e su Eder nel secondo.

TOLOI 5,5: Uno svarione a partita è nel suo dna. Perisic non ne approfitta. Il resto ordinaria amministrazione. Ma la sufficienza non è piena.

CALDARA 7: Con lui nel ruolo è un altro mondo. Ne trae giovamento anche Masiello, che ritorna baluardo.

MASIELLO 6,5: Una sola sbavatura. Quando Perisic infila un corridoio pericoloso dove il baluardo Masiello non c’è. Per il resto insormontabile. Chiedere a Rafinha che esce sconsolato.

HATEBOER 5,5: Non incide. Grande corsa. Altrettanta volontà. Risultati non sempre eclatanti.

DE ROON 6: Diligente. Anche troppo. Non corre rischi, ma Borja Valero non ci pensa proprio ad infastidirlo. Comunque positivo.

FREULER 6,5: Tenta più volte di trovare il tiro vincente. Non ci riesce. Solita regia. Indispensabile in questa metà campo.

GOSENS 5: Fuori ancora Spinazzola non c’è altro. In ombra, a fare coppia di ombre con il suo diretto avversario Cancelo. Duello tra non pervenuti, quando Cancelo si sveglia Gasperini gli preferisce Castagne.

CASTAGNE S.V.: Dal 79’.

CRISTANTE 6: Non è brillante. Mancano i suoi consueti inserimenti. Vince molti contrasti, ma poi non riparte meglio e con lui nemmeno la squadra. Rimane sufficiente la prestazione. Non basta per le ambizioni dell’Atalanta.

MANCINI S.V.: Dall’85′.

BARROW 7: È meglio di Petagna e di Cornelius. Dimostra che può fare la prima punta e stare vicino all’area. La sua velocità mette in seria difficoltà la linea difensiva dell’Inter. Un miracolo di Handanovic gli toglie il primo gol in serie A. Incomprensibile la sostituzione alla fine del primo tempo.

CORNELIUS 5: Dal 46’. Lui ha anche la velocità. Giustifica così il cambio Gasperini. Ma il danese non si vede proprio.

GOMEZ 5: Sbaglia per l’ennesima volta una occasione clamorosa. Poi tanti dribbling, troppi che non portano farina buona.

 

GASPERINI 6: Per tornare in Europa non bisognava perdere. Alla fine Gasperini giustifica così il pareggio. Mezz’ora di grande calcio, accompagnato da un pressing che costringe l’Inter solo a difendersi. Poi molte pause, con la solita musica. Se il bomber non ce l’hai e quello che sarebbe la soluzione, Barrow, lo togli senza motivo non puoi recriminare. Nemmeno sperare in qualcosa di più. Mezzo punto in meno perché la sostituzione di Barrow non è comprensibile.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.