BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In arrivo un percorso per non vedenti per raggiungere le vette della Presolana

Il sentiero, che dal Passo della Presolana porta al Rifugio Medici, comprende un tratto di strada lungo 2,2 km e conta 260 metri di dislivello: si passa infatti dai 1.300 metri del Passo fino ai 1.560 del rifugio

Più informazioni su

Realizzare un sentiero per non vedenti per raggiungere la baita Cassinelli in Presolana, recentemente nominata come Rifugio Carlo Medici. Questo l’ambizioso progetto del Rotary Club città di Clusone.

“Il percorso – racconta Paolo Fiorani, presidente del Rotary Club -, così come spiega il fondatore di Happy Vision Federico Zonca, non è da considerarsi solo per persone non vedenti. Si tratta di un percorso destinato a chiunque: ogni persona ha le sue abilità. Dobbiamo immaginare il sentiero per anziani, bambini, persone in carrozzella, etc… Lungo la passeggiata – alla partenza, a metà tragitto e al traguardo – verranno installate delle mappe tattili per facilitare le persone non vedenti”.

Il sentiero, che dal Passo della Presolana porta al Rifugio Medici, comprende un tratto di strada lungo 2,2 km e conta 260 metri di dislivello: si passa infatti dai 1.300 metri del Passo fino ai 1.560 del rifugio.

“Il progetto preliminare è terminato – spiega Fiorani – e adesso si aspetta il consenso del proprietario del terreno, ovvero il comune di Castione della Presolana; dopo di che prenderanno il via i lavori”.

“In seguito alla racconta fondi in occasione della Cordata della Presolana – conclude il Presidente Fiorani – sono stati destinati 25 mila euro per rendere anche il Rifugio Medici idoneo a persone diversamente abili: sia il sentiero che il Rifugio saranno adatti per ogni tipo di esigenza. Il 19 maggio al Palamonti di Bergamo vi sarà la presentazione ufficiale del progetto”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.