BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Succede”: chi sono e cosa vogliono gli adolescenti di oggi

Un film insolito, ma che riporta con fedeltà la vita di un adolescente in Italia fra drammi delle superiori, genitori, primi amori ma anche scambi culturali

Un film che è nato dal romanzo scritto da Sofia Viscardi, YouTuber anno 1998. Un romanzo che è stato amato con velocità, stravolgendo le adolescenti.
Un sogno per Sofia vedere il suo romanzo trasformarsi in film.

Un film insolito, ma che riporta con fedeltà la vita di un adolescente in Italia fra drammi delle superiori, genitori, primi amori ma anche scambi culturali.
Mi ha colpito come si vede quanto per noi ragazzi i social siano importanti e questo elemento è delineato fin dai primi secondi del film, fra insta stories, foto pubblicate e nick di instagram urlati.

É la storia di tre adolescenti -Olly, Meg e Tom-, tra loro migliori amici che affrontano l’anno scolastico dove succedono cose come Olly che si prende una cotta per una persona conosciuta su una community, Meg che si ritrova fidanzata con il cugino di Olly per una decisione di quest’ultima di renderla felice, Tom geloso, serie tv viste in spagnolo, profilo bloccati, pianti, amicizie, alcol, amore.

Il personaggio di cui mi sono completamente innamorata è Meg: ha l’abitudine di raccontare i suoi pensieri come un diario segreto sulle note vocali del suo iPhone. Pensieri confusi, di felicità, pensieri di ogni tipo che trasportano coloro che vedono la pellicola in un mare di ricordi passati.

L’amicizia è alla base di questo film e penso sia la cosa più bella: non è sottovalutata, ma anzi nonostante i tre protagonisti siano diversi fra loro si capisce il forte legame che li lega.

Il vocabolario usato da Meg, Tom e Olly? È perfetto, perfetto per degli adolescenti e per la perfetta trasposizione della realtà.

Colonna sonora? Approvata e aggiornati con nuovi bravi la playlist di Spotify!

Voto complessivo al film: 9!

Un film che ho visto nascere fra le insta stories di Sofia, clip lanciate che non volevo vedere per la paura di rovinarmi la sorpresa finale. I giovani protagonisti sono tutti alla loro prima esperienza, eccetto Tom – nonché Matteo Oscar Giuggioli – ma con ottimissimi risultati.

Un film semplice, che emoziona ad ogni scena: d’altronde i giovani attori si sono dati da fare duramente per questo film, come hanno dichiarato in numerevoli interviste. E, credetemi, la voglia che ha lasciato appena i titoli di coda sono apparsi sul grande schermo di rivederlo è immensa.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.