BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gaming

Informazione Pubblicitaria

Computer case: solo una scatola? Protezione e ventilazione non sono dettagli foto

Più informazioni su

Buongiorno a tutti e bentornati nella rubrica di Bergamonews in collaborazione con Ak Informatica, nella quale tratteremo i vari sottoinsiemi del mondo del personal computer nel modo più semplice e completo possibile.

L’argomento che approfondiremo oggi è il “Computer Case”, ovvero il contenitore preposto ad accogliere tutte le componenti del pc, di cui le principali sono la scheda madre, l’alimentatore, i moduli di memoria primaria e di massa ed eventuali schede preposte a funzioni accessorie o complementari.

Le caratteristiche fondamentali di quella che può sembrare nient’altro che una scatola, come ripetuto negli scorsi appuntamenti che vi consigliamo di consultare per contestualizzare meglio gli argomenti che tratteremo, sono la protezione e la ventilazione. Le componenti interne al case, soprattutto processori e schede video, tendono a riscaldarsi e, di conseguenza, innalzare di molto la temperatura di tutti gli altri organi del vostro pc, per questo tutto l’apparato necessita di una costante, e più o meno potente, areazione.

In base alle diverse esigenze esistono differenti tipologie di questa scocca: ci sono case utilizzati in ambito professionale, per uso server, chiamati “Case Rack”, creati appositamente per essere disposti in armadi o cassettiere; case di uso comune, da ufficio standard, accessibili ma abbastanza limitati nelle prestazioni, se si cerca un case da gaming; infine i classici case finestrati da gioco che, per la loro sempre più richiesta personalizzazione, occupano lo spazio maggiore sul mercato.

Sono tutti estremamente variegati, ma possiamo raggrupparli in tre macro-categorie:

-“Mini itx”: come suggerisce il nome, sono creati apposta per chi ha a disposizione uno spazio piuttosto ristretto, utilizzati molto in ambienti di ufficio. A causa della scarsa areazione e delle ridotte dimensioni non nasce come case adatto al gaming, ma ultimamente, a costi comunque non poco elevati, iniziano a spuntare sul mercato tecnologie ideate apposta per i videogiocatori che necessitano di case mini itx, quindi con un’areazione più efficiente, prese d’aria affacciate sulle ventole della scheda video e componenti che si incastrano alla perfezione incontrando il compromesso di prestazioni spesso più che buone;

-“Mid Tower”: leader del mercato sia come prezzi che come spazio sfruttabile per componenti anche da gaming. Questo gruppo si ramifica inevitabilmente in tantissime sottocategorie, per lo più in base al numero di ventole, al materiale, alla presenza di una parete in vetro o in plexiglass;

-“Full Tower”: non sono i più richiesti, forse per il prezzo spesso particolarmente elevato, ma senz’altro sono i più scenici. Questa categoria lascia un’amplissima scelta di personalizzazioni, dalla possibilità di aggiungere radiatori a liquido custom, a quella di utilizzare schede madri particolari che sfruttano due processori, senza il pericolo del surriscaldamento. Per definizione sono molto grandi, misurando mediamente 70/80 cm di altezza, studiati apposta per essere spettacolari e scenici.

Ultimamente le grandi aziende produttrici stanno sviluppando case predisposti alla realtà virtuale, i cosiddetti “Case VR Ready” che superano la scomodità della presa posteriore alla quale collegare il visore, spostando l’attacco del cavo video HDMI frontalmente.

Per quanto riguarda i prezzi, partiamo da case standard per uso ufficio che sfiorano i 30 euro. Diversamente da quello che si può pensare, proprio per questa loro compattezza, i mini itx partono dai 50 euro e arrivano ai 150 euro, quindi non sono i più economici sul mercato. Passando poi per i full tower che possono toccare i 500 euro, sempre escludendo modifiche particolari che possono far schizzare il prezzo anche a 1500 euro.

Questo è tutto, ciò che consigliamo è di toccare con mano quello che siete intenzionati a comprare, stabilire un budget e decidere. Il fattore predominante nell’acquisto di un case è l’estetica, che di certo non è trascurata, quindi prendete le misure della vostra scrivania o, se siete più ambiziosi, della vostra stanza da gaming, e lasciatevi ispirare.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.