BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cosa fare quando i sogni si infrangono?

Ti eri immaginato un futuro diverso per te, ma una canzone ti sussurra all'orecchio "Non pensarci due volte, è tutto ok"

Più informazioni su

È così che hai immaginato la tua vita: investendo il tuo tempo nel lavoro dei tuoi sogni. Un sogno che non volevi rimanesse chiuso in un cassetto, di cui però solo ora ti rendi conto di aver perso la chiave.

Rimani seduto su una sedia con le cuffie nelle orecchie e una canzone che ti sussurra: “Non pensarci due volte, è tutto ok”.
Ti eri immaginato un futuro diverso per te. Contemplando i puntini luminosi del cielo, avevi sperato in qualcosa che purtroppo non riuscirai mai a ottenere.

Un impiego diverso, una persona diversa. Era questo quello che costruivi per te, qualcosa che non ci sarà mai.
Ci sono dei muri infinitamente massici che purtroppo non riuscirai mai a frantumare. Ci sono degli ostacoli troppo alti che purtroppo ti trascineranno sempre per terra, sporcandoti la faccia di fango; ma non pensarci due volte, è tutto ok.

A ogni candelina di compleanno esprimevi sempre lo stesso desiderio e ora, ora che la tua chance è volata via come una piuma trascinata dal vento, ti senti vuoto.
Non sei riuscito a raggiungere gli obiettivi che ti eri prefissato; ma non pensarci due volte, è tutto ok.
Stiamo tutti correndo sul lungo tragitto della vita e chissà se quello che credevi fosse il traguardo, in realtà, sia solo una semplice stazione di servizio.

Non hai ottenuto quello per cui hai sperato, lottato e ti sei sacrificato e ora ti ritrovi seduto su una sedia con le cuffie nelle orecchie e una canzone che ti sussurra: “Non pensarci due volte, è tutto ok”.
Fortunatamente hai ancora un cuore che batte e un briciolo di speranza che ti suggerisce che, magari, quello che avevi promesso a te stesso non era poi così adatto alla tua persona.

Il disegno che avevi dipinto si è scolorito e quella stella che brillava di determinatezza ora è rigata da lacrime di rabbia.
Così, ti ritrovi seduto su una sedia con le cuffie nelle orecchie e una canzone che ti sussurra che i piani talvolta sono fatti per essere completamente modificati e rivoluzionati e quello che sembrava essere un ostacolo in realtà è solo un cartello che ti suggerisce la via da seguire; quindi non pensarci due volte, è tutto ok!

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.