BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accademia Carrara, il manifesto fa discutere: “Di cattivo gusto e sessista” foto

"Bella, intelligente, godibile", le parole su un manifesto lungo il Sentierone. La Consigliere leghista Luisa Pecce: "Sotto l'immagine di una donna anziana, ben vestita ed accurata, ma dalle fattezze brutte mi sembra una presa in giro. Non sarebbe successo con un’immagine maschile"

“Bella, intelligente, godibile”. Sono le parole scritte su un manifesto pubblicitario dell’Accademia Carrara lungo il Sentierone, all’altezza di Piazza Vittorio Veneto a Bergamo. Parole che accompagnano il ritratto della contessa Anastasia Spini, ad opera di Giovanni Carnovali detto “il Piccio”, al centro dell’intervento della consigliera leghista Luisa Pecce durante il Consiglio comunale di lunedì 16 marzo: “Sono passata più volte di fronte al manifesto ed ogni volta ho provato fastidio nell’osservarlo per via delle parole utilizzate – spiega il consigliere del Carroccio -. Utilizzare quelle parole sotto l’immagine di una donna anziana, ben vestita ed accurata, ma dalle fattezze brutte mi sembra una presa in giro. È una scelta di cattivo gusto ed a mio parere sessista. Non si sarebbe mai utilizzata con un’immagine maschile”.

Album Generico

A spingere la Pecce ad intervenire è stato un ordine del giorno precedentemente approvato dal Consiglio comunale sulla tutela dell’immagine femminile nella pubblicità: “Nel 2013, quando all’epoca ero presidente del Consiglio delle Donne, tenemmo a Bergamo un convegno su questo tema dal titolo “Specchio delle mie brame” – ricorda Luisa Pecce – i cui atti furono pubblicati nel 2014 e da cui nacque l’ordine del giorno “Adozione linee guida in materia di parità di genere e non discriminazione nell’ambito della comunicazione e della pubblicità” approvato nell’ottobre 2017 in cui si intendeva combattere le pubblicità sessiste che ponesse stereotipi di genere. Siccome nel corso di consiglio comunale di lunedì 26 marzo il Consiglio delle Donne ha presentato il progetto per un gruppo di lavoro sulla pubblicità sessista, ho chiesto un provvedimento riguardante questo manifesto pubblicitario”.

In seguito all’intervento della consigliera Pecce, il gruppo di lavoro del Consiglio delle Donne si è attivato, come illustra l’esponente della Lega Nord: “Ho parlato con la referente della terza commissione del Consiglio delle Donne Luisa Carminati e quest’ultima mi ha assicurato che questo tema verrà preso in considerazione nel corso della prossima riunione della commissione”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giggi

    Dite alla Pecce di svegliarsi un po’, quel cartellone è in giro da almeno due anni