BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Contro le barriere architettoniche 6 scuole progettano la normalità

Testimonial dell'iniziativa il campione paraolimpico Oney Tapia che ha esortato i ragazzi a costruire un mondo senza barriere.

Più informazioni su

Ha preso il via nei giorni scorsi all‘Istituto Scolastico “Giacomo Quarenghi” di Bergamo il progetto formativo di sensibilizzazione “Progettare la normalità” promosso dalla Commissione consultiva provinciale per il superamento ed l’abbattimento delle barriere architettoniche.

L’iniziativa coinvolge sei istituti scolastici della provincia di Bergamo (gli istituti tecnici superiori “Gian Battista Rubini” di
Romano di Lombardia, “ David Maria Turoldo” di Zogno, “Lorenzo Lotto” di Trescore Balneario e “Andrea Fantoni” di Clusone; ed il Liceo Artistico “Giacomo e Pio Manzù” di Bergamo) e prevede due incontri in cui alcuni relatori tratteranno il tema delle barriere architettoniche.

“Il progetto è stato voluto dalla Commissione provinciale e, a differenza del 2017 in cui venne fatto un convegno, quest’anno si è pensato di fare una serie di incontri – spiega Federica Bruni, presidente della Commissione consultiva provinciale per il superamento ed abbattimento delle barriere architettoniche – Le lezioni sono tenute da rappresentanti degli ordini di geometri, architetti ed ingegneri e da rappresentanti di associazioni competenti in materia i quali svolgeranno una prima lezione teorica legata ad aspetti di progettazione e di normativa, mentre nella seconda i ragazzi saranno alle prese con un caso reale”.

I futuri progettisti hanno inoltre ricevuto anche un video – messaggio da parte del campione paraolimpico Oney Tapia, il quale ha esortato i ragazzi a costruire un mondo senza barriere: “Oggi è arrivato il momento di pensare e costruire senza barriere architettoniche – illustra l’atleta italo–cubano – Oggi ci sono io, il tuo amico, la tua famiglia, ma domani potremmo esser tantissimi per cui abbiamo bisogno di te per costruire senza barriere architettoniche”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.